Alessandra Moretti biografia 2017 chi è carriera politica dimissioni

Chi è Alessandra Moretti, politico tra le file del PD, marito figli dove e quando è nata gli studi la carriera politica, le dimissioni dopo viaggio in India

Commenti 0Stampa

Alessandra Moretti biografia 2017: ecco la biografia di Alessandra Moretti, chi è dove e quando è nata, come ha iniziato la sua carriera politica, gli studi eseguiti, l’elezione nella direzione nazionale del Pd, l’appellativo ladylike, fino allo scandalo del viaggio in India che le è costato il posto all’interno della regione venero alla vita privata, con chi è stata sposata e la presunta liason con Massimo Giletti.

 

Chi è Alessandra Moretti, PD?

Chi è Alessandra Moretti? La Moretti, nasce il 24 giugno del 1973. Ha entrambi i genitori insegnati, si laurea in giurisprudenza all’università di Urbino ed esercita dal 2001 la professione di avvocato matrimonialista ma viene a contatto con il mondo politico fin da giovanissima.

Già nel 1989 Alessandra Moretti diventa segretario dell’associazione studenti della città di Vicenza.

Nel 2003 sostiene la candidatura a sindaco di Riboni e nel 2008 la prima candidatura da capolista nella lista civica entrando nel consiglio comunale con 192 preferenze.

Entra nella giunta comunale nel 2008 con la nomina a vicesindaco, assessore all’istruzione e alle Politiche Giovanili del comune di Vicenza.

L’anno successivo si fa promotrice del Piano Territoriale Scolastico in modo da favorire l’integrazione dei bambini stranieri nei quartieri dove è alta la presenza di emigrati.

 

Alessandra Moretti biografia 2017 carriera politica

Alessandra Moretti biografia 2017: Alessandra Moretti nel 2009 è a capo della Direzione nazionale del PD, dove si occupa principalmente di Istruzione. I

n qualità di assessore al comune di Vicenza da il via all’istituzione del Centro per la documentazione pedagogica e la didattica avviando così dei laboratori didattici e centri di consulenza per ragazzi e genitori.

Successivamente sarà nel 2012 che viene nominata portavoce del Comitato nazionale, si candida alle elezioni del 2013 sotto la lista di Bersani conseguendo la nomina alla Camera dei deputati nella circoscrizione del Veneto.

Alessandra Moretti diede un’impronta importante come relatrice del disegno di legge sul “divorzio breve” che venne poi inseguito approvata all’unanimità l’8 aprile 2014 dalla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

E’ nel 2014 che  a seguito della nomina di Renzi come capolista alle elezioni europee Alessandra Moretti viene eletta con 230.188 voti risultando la prima eletta nel Nord-est e la quarta donna più votata in Italia, nel suo partito è seconda solo a Simona Bonafè.

Si dimetterà quindi dal ruolo di parlamentare per dedicarsi al parlamento europeo.

Alessandra Moretti vince le primarie del centrosinistra con il 66,4% dei voti e si candida per la presidenza del Veneto, dimettendosi da europarlamentare intraprende una lunghissima campagna elettorale che la porterà a presenziare in 579 comuni del veneto.

La Moretti per tutta la campagna elettorale ha spinto su dei temi che si distaccano molto dalla politica, definendosi “ladylike”, sottolineando che la cura verso se stesse, è un atto d’amore verso la femminilità, mortificata invece da Rosi Bindi con uno stile eccessivamente austero e poco elegante.

Tutto sommato, la sua campagna elettorale ha mosso un grande polverone mediatico non riuscendo a conseguire l’incarico che ritorna in mano all’uscente governatore, Luca Zaia.

Nel dicembre del 2016 annuncia di volersi dimettere dall’incarico di capogruppo del Partito Democratico.

Per maggiori informazioni: Alessandra Moretti biografia 2017.

 

Alessandra Moretti viaggio in India: dimissioni da capogruppo PD:

Con la fine del 2016 Alessandra Moretti diventa protagonista di molte polemiche a seguito della sua condotta all’interno del consiglio regionale del Veneto.

Risulterebbe infatti assente 25 volte su 90 nei giorni in cui avrebbe dovuto presenziare in consiglio per discutere la legge di stabilità.

I consiglieri del Partito Democratico avevano ricevuto da parte della stessa, notizie frammentarie circa problemi di salute della Moretti.

Proprio in quei giorni la Moretti si trovava in India, a testimoniarlo è proprio una foto postata dalla stessa su instagram.

La donna è rimasta fortemente colpita dall’interesse eccessivo che i media hanno dedicato alla vicenda.

Lo scandalo ha portato alle dimissioni della Moretti, che si è in seguito scusata per aver scelto l’India piuttosto che il consiglio regionale.

La stessa Moretti tenta di scusarsi affermando che il viaggio era stato però programmato da tempo, in quanto si sarebbero celebrate le nozze di un caro amico orafo.

Nonostante le scuse Alessandra Moretti il 17 dicembre annuncia la volontà di voler dare le dimissioni dalla carica di capogruppo del PD scusandosi con i suoi colleghi e con tutti gli elettori.

Il gruppo consiliare veneto del Partito democratico ha preso atto della decisione di Alessandra Moretti affermando che la donna non ha compiuto nessuna irregolarità e scorrettezza istituzionale e la scelta di dimettersi è essenzialmente politica per frenare strumentalizzazione nei confronti del gruppo del Pd.  

 

Alessandra Moretti marito figli e il flirt con Massimo Giletti

Alessandra Moretti dal suo primo matrimonio ha avuto due figli: Guido e Margherita.

Divorzia consensualmente con il padre dei suoi figli ricorrendo all’aiuto di un terapista per limitare i danni conseguenti alla separazione.

La donna ha più volte dichiarato che la famiglia continua ad esistere nonostante il divorzio.

Sembra che Alessandra Moretti abbia avuto una relazione con il conduttore televisivo Massimo Giletti.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti