Angelino Alfano biografia 2017 curriculum ministro degli Esteri

Angelino Alfano biografia nuovo ministro degli Esteri al posto di Paolo Gentiloni nominato nuovo Presidente del Consiglio italiano moglie figli fratello

Commenti 0Stampa

Angelino Alfano biografia 2017 curriculum del Ministro degli Esteri: il nuovo ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale che prende il posto di Paolo Gentiloni, oggi Presidente del Consiglio dei Ministri dopo la nomina da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, a seguito delle dimissioni di Renzi avvenute dopo la sconfitta al referendum costituzionale, è Angelino Alfano.

Ecco la biografia di Angelino Alfano, dove è nato e quando, come ha iniziato la sua carriera politica, gli studi conseguiti,  chi è il padre, con chi è sposato e chi è il fratello. 

 

Angelino Alfano biografia 2017 curriculum ministro Esteri

Angelino Alfano nasce ad Agrigento il 31 ottobre 197. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica al Liceo Leonardo della sua città, Alfano si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Ben presto diventa dottore di ricerca in diritto dell'impresa presso l’Università degli studi di Palermo e poi consegue l’abilitazione per svolgere la professione di avvocato. Inoltre dal 1989 Alfano è anche giornalista pubblicista.

Durante gli anni in cui era a capo del Ministero della Giustizia sotto il governo Berlusconi ha dato alle stampe un romanzo dal titolo “la mafia uccide d’estate. Cosa significa fare il ministro della giustizia in Italia” in cui racconta la sua esperienza da Guardasigilli e i tre principali problemi che si trovò a fronteggiare in quegli anni: la lentezza della giustizia, la mafia e il sovraffollamento delle carceri.

 

Angelino Alfano biografia 2017 carriera politica ministro Esteri

Angelino Alfano biografia 2017:  Alfano ha iniziato la sua carriera politica in età giovanile entrando nella Democrazia Cristiana e diventando segretario provinciale nel Movimento giovanile DC della sua città natale.

Entra in Forza Italia nel 1994 dopo la trasformazione della Democrazia Cristiana nel Partito Popolare Italiano.

E’ nel 1994 che Forza Italia stravince le elezioni  e la stessa FI, guidata da Silvio Berlusconi vince le elezioni politiche nello stesso anno.

Dopo circa due anni, nel giugno del 1996, all’età di 25 anni, si candida per la prima volta e viene eletto nel collegio di Agrigento per Forza Italia come Deputato all'Assemblea Regionale Siciliana.

Sarà nel 2000 che diventa capogruppo di Forza Italia all'ARS e l’anno successivo viene eletto alla Camera dei deputati, sempre in Forza Italia e diventa il prediletto del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che lo nomina Ministro della Giustizia nel 2008, diventando a 37 anni il più giovane ministro della Giustizia in Italia.

Il suo primo provvedimento come Guardasigilli è l’approvazione del cosiddetto “Lodo Alfano”, la legge del 22 luglio 2008 che prevede la sospensione dei processi per l'intera durata del loro mandato per le quattro più alte cariche dello Stato ossia il Presidente della Repubblica, Presidente del Senato, Presidente della Camera dei deputati e Presidente del Consiglio.

Alfano come ministro della giustizia rimane in carica per 3 anni, fino al 27 luglio 2011 quando si dimette e ben presto arrivano i guai per Silvio Berlusconi quando esce dal Popolo delle Libertà, il partito di centro destra – FLI  Futuro e Libertà.

Il PdL perde consensi con le elezioni amministrative del 2011 ma ancora il rapporto Berlusconi-Alfano sembra reggere.

E’ il 1º giugno 2011 quando l'ufficio di presidenza del PdL decide di designare Angelino Alfano come il nuovo segretario politico del partito, ruolo che ricopre fino a quando il 28 aprile 2013 viene nominato ministro dell'Interno e vicepresidente del Consiglio dei ministri sotto il governo di Enrico Letta.

Per maggiori informazioni Angelino Alfano biografia 2017.

 

Angelino Alfano ministro Esteri:

Ben presto però arriva la rottura definitiva con Silvio Berlusconi: è novembre 2013 quando alcuni membri del Pdl annunciano di non voler entrare nella rinata Forza Italia sorta sulle ceneri del Pdl e voluta da Berlusconi.

Tra questi dissidenti c’è anche Alfano che al tempo stesso costituisce gruppi parlamentari autonomi al Senato e alla Camera con il nome di Nuovo Centrodestra. Ma la svolta per Alfano arriva con la sigla dell’alleanza in Parlamento con il Partito democratico a sostegno del governo Letta.

Quando poi ad Enrico Letta succederà Matteo Renzi il 22 febbraio 2014, l’ex sindaco di Firenze decide di confermare nel suo ruolo di Ministro degli Interni Alfano.

Fino al 13 dicembre 2016 quando diventa il nuovo Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nominato da Paolo Gentiloni divenuto nuovo premier dopo le dimissioni di Renzi a seguito della sconfitta al referendum costituzionale del 4 dicembre scorso. Oggi ministro degli Interni è Marco Minniti.

 

Angelino Alfano padre moglie figli fratello

Il padre di Angelino è Angelo e svolge il lavoro di insegnante alle scuole superiori nonché è consigliere comunale per la DC e assessore ad Agrigento. 

Angelino Alfano è sposato con l'avvocato civilista Tiziana Miceli e ha due figli.

Il fratello di Angelino Alfano, Alessandro è stato al centro delle polemiche per la sua ascesa molto rapida alla guida di Poste Italiane per la gestione del patrimonio immobiliare siciliano.

Un’inchiesta di Report su Rai3 aveva messo in luce come il fratello di Alfano, all’epoca ministro degli Interni, era stato nominato a capo delle Poste in Sicilia aveva solo la laurea triennale in Economia, conseguita ben 16 anni dopo la sua iscrizione con la votazione di 93 su 100.

Alessandro Alfano fu indagato insieme a 30 studenti con l’accusa di aver versato soldi ad una segretaria dell’Università per falsificare il libretto degli esami. Accusa che però poi è risultata infondata e la posizione di Alfano jr è stata poi stralciata.   

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti