Beppe Grillo dopo le quirinarie organizza manifestazione a Roma

Beppe Grillo, dopo il risultato delle quirinarie, organizza una manifestazione in piazza S. Apostoli alla quale non partecipa per problemi di sicurezza

Commenti 0Stampa

La lunga giornata del Movimento 5 Stelle comincia con l’intervista della mattina davanti ai giornalisti, increduli della disponibilità di Beppe Grillo, per poi spostarsi in piazza Santi Apostoli

 

La manifestazione a piazza Santi Apostoli

Dopo la lunga intervista che si è svolta nella mattinata, Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle sono pronti alla manifestazione. L’appuntamento è nella storica piazza Santi Apostoli di Roma alle ore 15:00. La piazza non è molto grande ed i manifestanti la occupano in poco tempo. Tutti aspettano Beppe Grillo per il comizio.

 

Beppe Grillo se ne va

I manifestanti si aspettavano il solito comizio del fondatore del Movimento 5 Stelle, ma così non è stato. A quanto pare, Beppe Grillo è riuscito a raggiungere la piazza ormai già piena di manifestanti. Inseguito dai fotografi e dai cronisti, entra nella piazza all’interno della macchina, si sporge dal finestrino e alla folla attenta grida: “Arrendetevi”. Poi abbandona il luogo dell’incontro.

 

Le motivazioni

Mentre la manifestazione a piazza Santi Apostoli continua, Beppe Grillo si collega in streaming sul canale La Cosa e spiega la sua fuga: “Alla piazza sono arrivato, è lunga e stretta e non riuscivo ad entrare. Di nuovo le tv mi hanno circondato e non riuscivo ad entrare. La Digos ha detto che c’era un caso di pericolo, che un signore è caduto dalla bicicletta. Io sono salito sulla macchina e l’ho sfasciata. La Digos ha voluto che andassi via e sono tornato in albergo. Hanno fatto questo inciucione gigantesco per rubare tempo è stata una pagina vergognosa. Non lo so cosa sta succedendo, vogliono solo recuperare tempo ma noi non glielo lasceremo mai”.

 

Il corteo

Nonostante il saltato appuntamento con Beppe Grillo, i manifestanti continuano la manifestazione, definendosi dei “populisti” su diversi striscioni, seguiti da altri “Napolitano non è il mio Presidente”. E dopo il primo appuntamento a piazza Santi Apostoli il corteo si sposta per via dei Fori Imperiali arrivando fino al Colosseo, dove i deputati del Movimento 5 Stelle hanno spiegato il motivo della manifestazione, scusandosi più volte per l’organizzazione e per la mancanza di Beppe Grillo. “Ragazzi scusateci ma Beppe non verrà, ha provato ad entrare a piazza Santi Apostoli ma non c’è riuscito. C’erano troppi giornalisti ma forse anche noi abbiamo peccato nell’organizzazione” precisa il deputato Alessandro Di Battista.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti