Bonus bebè 2018 anticipato raddoppiato e fino a cinque anni novità

Nuovo Bonus bebè 2018, ultime notizie legge di Bilancio per l'assegno natalità Inps raddoppiato l'importo, anticipato in maternità e fino a cinque anni

Commenti 0Stampa

Bonus bebè 2018: cos'è? Il Bonus bebè è l'assegno di natalità che viene destinato alle famiglie per ogni figlio che nasce (o che viene adottato) tra il 1° gennaio 2018 e il 31 dicembre 2018.

Così come per l'anno passato, anche per il 2018 è previsto il bonus bebè che è stato inserito nella nuova Legge di Bilancio 2018, ex Legge di Stabilità.

Il Governo Gentiloni si è tenuto sulla stessa linea che prima di lui Matteo Renzi aveva attuato.

Ma questa non è l'unica novità.

Tra le novità più importanti che riguardano appunto il bonus bebè, è che viene anticipato, raddoppiato nell’importo e sarà per cinque anni, e non più solo perder anni, come è previsto dalla normativa attuale.

Vediamo quindi quali sono le novità bonus bebè 2018 confermate dalla nuova Legge di Bilancio.

 

Bonus bebè 2018 anticipato raddoppiato e fino a cinque anni:

Fino adesso, il bonus bebè, è stato un assegno natalità pari a 80 euro al mese per ogni figlio nuovo nato, adottato o in affido, per le famiglie con un ISEE inferiore a 25mila euro, e pari a 160€ mensili per chi, invece, ha un Isee di 7mila euro.

Un bonus questo, della durata massima di 3 anni dalla data di nascita del bebè o dell'entrata in famiglia del minore nei casi di affidamento o adozione.

Ora con la nuova Legge di Bilancio 2018, ex Legge di Stabilità, tutto questo potrebbe cambiare, in meglio.

Tuttavia non si sa bene quale sarà il futuro del bonus natalità.

Si tratta di un provvedimento che è stato attuato dal Partito Democratico.

Dopo il risultato delle ultime elezioni 2018 è chiaro che il Pd farà parte dell'opposizione.

Quindi ci potrebbero essere dei colpi di scena e una futura finanziaria senza il bonus bebè.

Difficile a dirlo per il momento.

 

Bonus bebè 2018 fino a cinque anni: nuova durata

Fino ad oggi, il bonus bebè ha avuto una validità massima di 3 anni, calcolata a partire dalla data di nascita del nuovo nato o da quella di entrata del minore adottato o in affido, in famiglia. 

Con la nuova legge di Bilancio, è stata introdotta una nuova durata bonus bebè 2018 fino a cinque anni.

Cosa significa? Che le famiglie potranno contare sul nuovo beneficio fino al compimento del 5° anno di età del figlio o della sua entrata in famiglia in caso fosse adottato o in affidamento.

Inoltre, tutte le neo mamme e i papà che hanno fatto richiesta  del bonus nei precedenti due anni, potranno continuare a riceverlo senza interruzione a patto, però, che abbiano richiesto il nuovo ISEE 2018  comunicando i nuovi dati all’Inps.

Qualora la famiglia non riesca a richiedere un nuovo Isee entro entro il suddetto termine, il bonus bebè verrà erogato fino al mese di febbraio, dopodiché sarà sospeso fino a quando non verrà consegnata la nuova dichiarazione del reddito. Una volta presentato il nuovo modello Isee 2018, l’erogazione del bonus bebè sara ripristinata e verranno pagati anche i mesi arretrati.

Per presentare la domanda bonus bebè 2018:

  • Accedere ai servizi online inps e autenticarsi con il PIN inps dispositivo, oppure;
  • Chiamare il numero verde 803.164 per chi chiama da fisso o il numero 06 164 164 se da cellulare;
  • Rivolgersi a Caf e patronati.

 

Bonus bebè 2018 anticipato:

Un’altra novità che dovrebbe essere introdotta con la Legge di Stabilità 2018, sempre relativo all’assegno natalità Inps, è la possibilità per le mamme in gravidanza di vedersi riconosciuto prima il bonus. 

Per cui un bonus bebè 2018 anticipato, destinato alle future mamme che si trovano al 7° mesi di gravidanza.

Il bonus, dovrebbe essere erogato sotto forma di voucher asili nido o con altri simili incentivi.

Oltre a questa iniziativa, potrebbero anche arrivare le nuove detrazioni sui prodotti per la prima infanzia e sconti IVA per le mamme sotto i 30 anni.

 

Bonus bebè 2018 raddoppiato: importo fino a 400 euro

Il bonus bebè, oggi, è riconosciuto alle famiglie che hanno un reddito Isee inferiore a 25mila euro all’anno, per un importo massimo di 80€ al mese, ossia, 960 euro all’anno per ogni figlio nuovo nato, adottato o in affido, mentre per quelli che hanno un Isee sotto di 7mila euro, l'assegno mensile è aumentato a 160 euro, ossia, 1920€ all’anno.

Ora, il progetto è quello di inserire nella nuova legge di Stabilità 2018, una norma che preveda il raddoppio dell'importo dell'assegno natalità per il primo figlio e per il secondo figlio a seconda della soglia Isee.

Per cui il raddoppio importi bonus bebè 2018 potrebbe essere il seguente:

  • Famiglie con Isee sotto i 25mila euro: il bonus bebè 2018 primo figlio passa da 80 a 160€ e per il secondo figlio 240€;
  • Famiglie con Isee inferiore a 7mila euro: bonus bebè passa da 160 a 320€ per il primo figlio e a 400€ per il secondo figlio.
COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?