Decreto Milleproroghe 2017 mutui Iva proroga Sistri valvole condomini

Cos'è il decreto milleproroghe 2017 cosa prevede quello adottato dal Consiglio dei ministri guidato dal nuovo premier Paolo Gentiloni e le misure contenute

Commenti 0Stampa

Decreto milleproroghe 2017: Come ogni fine anno che si rispetti anche quest'anno il governo ha adottato con urgenza il famoso decreto milleproroghe, un provvedimento che contiene tutta una serie di proroghe che riguardano varie tematiche.

Vediamo cos’è il decreto milleprororoghe, cosa prevede il decreto milleproroghe 2017, dai rinvii che riguardano la Pubblica amministrazione alle misure fiscali come sospensione mutui e nuovi obblighi concernenti l’Iva, fino alla proroga dell’obbligo di installazione delle valvole termostatiche alla nomina di nuovi sottosegretari.

 

Decreto milleproroghe cos’è

Il Consiglio dei ministri guidato dal nuovo premier Paolo Gentiloni ha approvato il decreto Milleproroghe 2017, il provvedimento di fine anno che prevede tutta una serie di rinvii di scadenze riguardanti varie tematiche.

Il decreto milleproroghe è un decreto legge emanato dal Consiglio dei Ministri con l’obiettivo di prorogare o risolvere situazioni urgenti rimaste in sospeso e irrisolte con il normale iter parlamentare, entro la fine dell’anno in corso.

Nasce nel 2005 sotto il governo Berlusconi III e poi è stato di volta in volta utilizzato anche quest’anno dal nuovo governo guidato dal Premier Paolo Gentiloni, nominato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella per formare un nuovo esecutivo dopo le dimissioni di Matteo Renzi a seguito della sconfitta al referendum costituzionale del 4 dicembre scorso.

Vediamo nei dettagli quali sono le misure che introduce il decreto milleproroghe 2017.

 

Decreto milleproroghe 2017: cosa prevede per la Pubblica amministrazione?

Nel decreto milleproroghe 2017, il Consiglio dei ministri ha previsto un cospicuo capitolo riguardante la Pubblica Amministrazione, con la proroga delle graduatorie dei concorsi pubblici di 12 mesi, dal 31 dicembre 2016 al 31 dicembre 2017.

Interessati dalla platea i 4.500 vincitori e 150mila soggetti risultati idonei che sono stati inseriti in graduatoria.

L’Esecutivo ha tentato inoltre di risolvere il nodo riguardante i 40 mila precari della pubblica amministrazione visto che dal 1 gennaio 2017, per effetto di una norma contenuta nella riforma del lavoro targata Renzi, il cosiddetto Jobs Act, verrà vietato il rinnovo dei contratti a termine e delle collaborazioni con la PA.

Ora invece il decreto milleproroghe 2017 prevede una proroga dei loro contratti come chiesta più volta dal ministro della PA Marianna Madia.

 

Decreto milleproroghe 2017 mutui IVA

Passando alle misure prettamente fiscali, il decreto milleproroghe 2017 prevede in primo luogo lo stop al pagamento delle rate dei mutui per gli edifici che il sisma dello scorso agosto che ha colpito Amatrice e il centro Italia ha reso inagibili o distrutti.

Altra misura che riguarda il Fisco, contenuta nel decreto milleproroghe 2017, è quella inerente le comunicazioni IVA trimestrale per i lavoratori autonomi, modificandone il calendario degli obblighi del vecchio Spesometro

In caso di omessa o errata trasmissione delle fatture si applicheranno sanzioni che andranno da 1000 a 2000 euro e quelle per omessa, incompleta o infedele comunicazione andranno da 500 a 2mila euro.

 

Decreto milleproroghe 2017 enti locali Sistri termovalvole:

In merito agli enti locali, l’Esecutivo ha previsto nel decreto milleproroghe 2017 anche la proroga al 31 marzo del bilancio di previsione per il 2017.

Proroga anche per il Sistri, il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

Importante proroga è quella che riguarda l’obbligo di installazione delle valvole termostatiche nei condomini insieme ai contabilizzatori di calore.

L’obbligo, valevole solo per i condomini con riscaldamento centralizzato, scadeva a fine anno, il 31 dicembre 2016, pena multe da 500 a 2.500 euro per appartamento, ma ora il decreto milleproroghe ha rinviato di 6 mesi tale scadenza, al 30 giugno 2017 anche se si attende ancora l’ok definitivo dell’Unione europea.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti