Elezioni politiche data voto 4 marzo 2018 si vota politiche regionali

Elezioni politiche 2018 data voto 4 marzo alle elezioni politiche e regionali: candidati, partiti e programmi dei principali schieramenti politici

Commenti 0Stampa

Elezioni politiche 2018 data voto 4 marzo, chi sono i candidati? Partiti e programmi delle elezioni politiche.

Quali sono le date importanti?

Chi sono i principali candidati?

Quali partiti si sono presentati?

Quali sono i programmi?

Ecco una guida completa alle elezioni politiche 2018 che vede protagonista tre grandi schieramenti politici: il Centrosinistra, il Centrodestra e il Movimento 5 Stelle.

 

Elezioni politiche 2018 data voto 4 marzo

Elezioni politiche 2018 data voto 4 marzoe le altre date importanti per le elezioni politiche 2018 sono le seguenti:

  • 27 dicembre 2017 il Presidente della Repubblica ha sciolto con due mesi di anticipo la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica;
  • 4 febbraio 2018 inizio ufficiale della campagna elettorale (da prassi comincia trenta giorni prima ma è evidente che tutte le forze politiche sono già in campo da diverse settimane);
  • 4 marzo 2018 si vota per le elezioni politiche 2018 e per le elezioni regionali 2018 in Lombardia, Lazio e Molise;
  • 5 marzo 2018 si avranno i dati reali dopo gli spogli;
  • 23 marzo 2018 ci sarà l'insediamento delle nuove camere.

Gli italiani saranno tenuti ad esprimere il loro voto alle elezioni politiche 2018 con la nuova legge elettorale che prende nome di Rosatellum Bis.

Sono previste due schede per il voto, una per la Camera dei Deputati, una per il Senato della Repubblica (che verrà data solo ai cittadini che godono del diritto di voto e che hanno almeno 25 anni).

Per i residenti nella Regione Lombardia, Lazio e Molise ci sarà una terza scheda per esprimere le preferenze in vista delle elezioni regionali 2018.

La settimana delle elezioni politiche vedrà le scuole chiuse verso la sua fine (molto probabilmente già da giovedì per permettere l'organizzazione) e una possibile riapertura il martedì o il mercoledì successivo.

Dopo aver visto le modalità e le date per il voto è bene concentrarsi sui candidati e i partiti che si presenteranno.

 

Chi sono i candidati, i partiti e i programmi politici delle elezioni politiche 2018?

Chi sono i candidati e i partiti delle elezioni politiche 2018? 

Le forze politiche più importanti delle elezioni politiche 2018 sono il Centrodestra, il Centrosinistra e il Movimento 5 Stelle.

Dopo una legislatura durante 5 anni che ha visto alternarsi tre diversi Presidenti del Consiglio (Enrico Letta, Matteo Renzi e Paolo Gentiloni) il Presidente della Repubblica ha sciolto le Camere il 27 dicembre scorso.

Da quel giorno i diversi schieramenti politici hanno cominciato a parlare dei loro candidati in vista delle prossime elezioni.

Dalle diverse dichiarazioni è emerso che ci saranno quattro grandi forze politiche che si faranno battaglia:

  • Centrosinistra;
  • Centrodestra;
  • Movimento 5 Stelle;
  • Sinistra.

Dopo questi anni di Governo il Partito Democratico sembra aver perso alcuni punti percentuali.

Il Centrodestra guadagna terreno e vede un Silvio Berlusconi in campo a 360 gradi, nonostante il fatto che non può candidarsi in prima persona, compito che sta nella mani di una figura di rilievo: Matteo Salvini.

Il Movimento 5 Stelle si presenta da solo ma questa volta non esclude una possibile alleanza politica, così come ha dichiarto Luigi Di Maio all'inizio della campagna elettorale.

Elezioni politiche 2018 analisi e sondaggi: i programmi politici e le promesse elettorali stanno influenzando le previsioni di voto delle diverse coalizioni.

Vediamo nel dettaglio i candidati, i partiti e i programmi di queste tre diverse entità politiche.

 

Elezioni politiche 2018: il Centrosinistra

Elezioni politiche 2018 chi sono i politici, i partiti e il programma del Centrosinistra? Il Centrosinistra si presenta alle elezioni politiche 2018 con una nuova coalizione:

  • Partito Democratico partito guidato da Matteo Renzi;
  • Civica Popolare partito guidato da Beatrice Lorenzin;
  • + Europa il partito guidato da Emma Bonino.

Matteo Renzi sarà la figura principale del centrosinistra ma non è così scontato che dopo le elezioni sarà il leader politico di questo movimento dato che questo compito verrà dato a chi prenderà più voti.

Il Partito Democratico ha perso diversi punti percentuali negli ultimi mesi ma l'unione di centrosinistra rende questa forza politica molto competitiva.

Il  programma politico del Centrosinistra parla di aumento dell'occupazione con il Jobs Act, una riforma che vuole essere portata avanti assieme a delle nuove, come lo sviluppo della cultura per contrastare la povertà, la banda Ultra Larga per rendere l'Italia un paese competitivo a livello tecnologico e una Unione Europea più unita sotto il punto di vista dei migranti.

 

Elezioni politiche 2018: il Centrodestra

Elezioni politiche 2018: com'è organizzato il Centrodestra? Il Centrodestra si presenta alle elezioni politiche 2018 con una nuova formazione:

  • Forza Italia partito guidato da Silvio Berlusconi;
  • Lega partito guidato da Matteo Salvini;
  • Fratelli d'Italia partito guidato da Giorgia Meloni;
  • Noi con l'Italia partito guidato da Raffaele Fitto;
  • Energia per l'Italia partito guidato da Stefano Parisi;
  • Udeur partito guidato da Clemente Mastella.

Nel centrodestra il leader politico sarà Matteo Salvini che si presenta con la Lega, ovvero togliendo lo slogan "Nord" al suo partito.

Il programma politico del Centrodestra è fortemente concentrato su due temi importanti: la lotta all'immigrazione clandestina e la riduzione della tasse.

 

Elezioni politiche 2018: Movimento 5 Stelle

Elezioni politiche 2018: come si presenta il Movimento 5 Stelle? Il M5S parteciperà alle elezioni politiche 2018 con alcune novità:

come da prassi il M5S si presenterà da solo e alla sua guida ci sarà il politico italiano Luigi Di Maio che è stato anche indicato come Presidente del Consiglio dei Ministri in caso di vittoria politica.

In base ai principali sondaggi politici il Movimento 5 Stelle continua ad essere la prima forza politica del paese e per la prima volta non sembrano essere escluse coalizioni politiche dopo le elezioni.

Luigi Di Maio ha pubblicamente dichiarato che in caso di vittoria ci sarà un Governo.

Il programma politico del Movimento 5 Stelle si concentra sulla riduzione delle imposte per il rilancio dell'economia italiana, un fisco più chiaro che permetta alle imprese di non essere affossate dalla burocrazia italiana, lotta all'evasione fiscale e una riforma delle pensioni che metta in condizione tutti i lavoratori di andare in pensione dopo 41 anni di contributi.

Luigi DI Maio porta nel suo programma anche le storiche battaglie del Movimento 5 Stelle: tagli ai costi della politica e reddito di cittadinanza.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti