Fattura elettronica 2018: cos'è, come funziona e come fare tra privati

Fattura elettronica 2018: cos'è? Come funziona? Come si deve fare tra privati? Guida alla fattura elettronica obbligatoria dal 2019 Agenzia delle Entrate

Commenti 0Stampa

Fattura elettronica 2018: cos'è? La fattura elettronica è il nuovo sistema di emissione di fattura in Italia.

Questo sarà in vigore e obbligatorio a partire dal prossimo anno.

Ma attenzione.

Per quando riguarda il carburante ci sarà l'obbligo a partire dal 2018.

Scopriamo in questo articolo tutti i dettagli importanti di questo nuovo appuntamento fiscale italiano:

cos'è la fatturazione elettronica;

come funziona;

come si attua tra privati;

le scadenze di quest'anno e del prossimo anno.

 

Fattura elettronica 2018

Fatturazione elettronica 2018: questo è l'ultimo anno in cui in Italia ci sarà l'utilizzo della fattura elettronica.

Si tratta di un passo avanti per il Fisco italiano e l'Agenzia delle Entrate.

La nuova fattura elettronica e la conservazione sostitutiva vuole infatti rendere il sistema dei pagamenti italiano più semplice.

Ma non solo.

Grazie a questo sistema, si abbandonerà per sempre la carta e tutti i costi che ne derivano a livello di conservazione e spedizione.

infatti con la fattura elettronica conservazione sostitutiva tutti i dati saranno conservati in modo digitale, riducendo costi e problemi di archiviazione.

Per non parlare dei vantaggi di natura ecologica.

Fino ad oggi la fattura elettronica è stata sempre obbligatoria nelle fatturazioni emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Dal prossimo anno sarà obbligatoria per tutti i privati e da luglio 2018 anche per la cessione del carburante, tutte le informazioni utili sono reperibili a fatturazione elettronica carburanti.

L'Agenzie delle Entrate ha creato un canale di assistenza per la fatturazione elettronica verso tutti coloro che dovessero riscontrare problemi durante l'emissione.

Scopriamo meglio cos'è e come riguarderà anche i privati.

 

Fattura elettronica 2018: cos'è?

Fatturazione elettronica 2018: cos'è? La fatturazione elettronica è il nuovo sistema digitale per l'utilizzo della fattura in Italia.

Questo riguarda l'emissione, la trasmissione e la conservazione delle fatture.

Si tratta di un appuntamento molto importante per lo Stato Italiano.

La nuova fattura elettronica porterà una chiara innovazione in tutto il territorio.

La fattura elettronica, che già veniva utilizzata nei confronti della Pubblica Amministrazione, è stata estesa verso tutti i soggetti privati.

Con il provvedimento del 30 aprile 2018 l'Agenzia delle Entrate ha evidenziato gli aspetti relativi ai privati.

Tutti coloro che sono in possesso della PI dovranno utilizzare, a partire dal prossimo anno, la fattura elettronica.

Ma come funziona?

 

Fattura elettronica come funziona?

Fattura elettronica come funziona? La fattura elettronica funziona grazie allo scambio di dati digitali da parte dei soggetti interessati.

Il nuovo formato che dev'essere utilizzato per la fattura elettronica prende nome di XML.

XML sta per eXtensible Markup Language, il linguaggio con cui è possibile controllare le informazioni all'interno di un documento.

Gli attori coinvolti nella fattura elettronica si avvalgono di un codice univoco.

Quest'ultimo è un codice alfanumerico che prende nome di codice ufficio per la fatturazione elettronica.

Una volta che la fattura viene emessa dal fornitore o dall'intermediario, passa sempre attraverso il SDI.

SDI è il Sistema di Interscambio che verifica che le informazioni riportate nella fattura siano corrette e complete.

Tra lo Spesometro 2018 e la fattura elettronica, sono tante le novità per i possessori di PI a partire dal prossimo anno.

Vediamo nel paragrafo che segue le parti coinvolte nella fattura elettronica e i dati necessari da inserire al suo interno.

 

Fattura elettronica tra privati

A partire dal prossimo anno la fattura elettronica sarà obbligatoria per tutti i privati.

Dal 1° gennaio 2019 tutti i possessori di PI dovranno utilizzare la fattura elettronica.

Saranno esclusi i contribuenti che si trovano nei regimi minimi e quelli nei regimi forfettari.

Tutti i privati potranno utilizzare la fattura elettronica utilizzando il Sdi che è il Sistema di Interscambio Nazionale, già utilizzato in passato per le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Per essere valida, una fattura elettronica deve riportare i seguenti dati:

  • codice ufficio per la fatturazione economica;
  • partita IVA;
  • indirizzo;
  • data;
  • firma digitale;
  • tutti gli altri dati necessari per i fini fiscali.

Dal 1° luglio 2018 la fatturazione elettronica sarà obbligatoria tra privati sulla cessione dei carburanti.

Successivamente, dal 1° settembre 2018 sarà estesa per i casi relativi alla tax free-shopping.

Dal 1° gennaio 2019 sarà obbligatoria tra tutti i soggetti privati.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili