Franchi tiratori alle Quirinarie spaccano il Partito Democratico

I franchi tiratori portano Bersani alle dimissioni che accusa i suoi di tradimento. Renzi: non sono un traditore. Vendola dichiara che il Pd è morto

Commenti 0Stampa

Ed anche la carta Prodi è stata bruciata. Malcontento, lacrime e dimissioni del Segretario Generale Pier Luigi Bersani. Ma dopo le lacrime arriva la rabbia seguita dalle accuse. Accuse che molti esponenti del Pd mandano a Matteo Renzi e ai suoi fedelissimi, si crea il pensiero comune che i franchi tiratori appartengano proprio alla linea del Sindaco di Firenze.

 

Matteo Renzi e il tradimento 

Le prime accuse dal fallimento di Romani Prodi vanno a scontrarsi con il Sindaco di Firenze e i suoi fedelissimi. Accuse che Matteo Renzi smentisce nell’immediato: “Non sono stato io. Avevo tutto l’interesse di portare a casa l’operazione”. A difendere il sindaco di Firenze arriva anche la giovane Maria Elena Boschi: “Noi quando abbiamo deciso di non votare l’abbiamo detto”.

 

La guida del Pd di Renzi

Dopo la notizia delle dimissioni di Bersani, lo stesso Renzi ha dichiarato: “La candidatura di Prodi non c’è più. Chi ha la responsabilità di guidare il partito adesso abbia la lucidità di indicare una soluzione autorevole, per l’Italia”

 

Amato, D’Alema e la Cancellieri: il Presidente ideale di Renzi

Già una settimana fa, Matteo Renzi, aveva fatto notare il suo consenso su un eventuale Presidente della Repubblica con il nome Giuliano Amato oppure Anna Maria Cancellieri.

Una posizione, quella del Sindaco di Firenze, che lascia chiaramente intendere il suo interesse per le larghe intese.

Ed inoltre aggiunge come dovrebbe essere il Presidente della Repubblica ideale: “Questo ruolo richiede per definizione una persona esperta e competente. Non si può trovare il candidato nuovo. Il Presidente della Repubblica deve avere caratura internazionale e senso dello Stato”.

Del resto era stato sempre lo stesso Matteo Renzi a far capire che anche un Massimo D’Alema sarebbe una persona da lui gradita per il Quirinale.

 

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti