Giuseppe Sala chi è? Biografia e curriculum del manager Expo 2015

Giuseppe Sala biografia Commissario Expo 2015, stipendio da dirigente vita privata e possibile candidato Sindaco di Milano 2016 alle prossime elezioni?

Commenti 0Stampa

Giuseppe Sala chi è? Manager da sempre, Commissario Unico all'evento Expo 2015, la biografia della persona che ha permesso la realizzazione dell'Esposizione Internazionale nonostante i ritardi di cantiere e gli arresti.

Dalla famiglia di origine fino alla prossima e possibile candidatura come Sindaco di Milano, il curriculum e la vita privata di uno dei più importanti dirigenti italiani

 

Il curriculum e la biografia di Giuseppe Sala

Giuseppe Sala biografia 2016: Sala, è un personaggio legato alle istituzioni italiane e soprattutto conosciuto per via dell'incarico come Amministratore Delegato di Expo 2015.

Nasce a Milano il 28 maggio del 1958 dove cresce con la sua famiglia. Il padre, Gino Sala, era un mobiliere sposato con la signora Stefania Sala.

Finite le scuole superiori Giuseppe s'iscrive all'Istituto Privato Università Commerciale Luigi Bocconi con indirizzo economico. Passa gli anni universitari da studente modello e all'età di 25 anni si laurea in Economia e Commercio.

È il 1983 e il giovane Giuseppe Sala comincia con le sue prime esperienze di lavoro; prima fra tutte è quella nella società milanese Pirelli dove ricopre i primi incarichi manageriali. Infatti le prime voci che appaiono nel suo curriculum sono quelle legate al Controllo di Gestione, alla Valutazione degli Investimenti, nella Pianificazione Strategica ed anche nell'espansione del settore pneumatici con l'incarico di Gestione di Nuove Iniziative di Business.

Durante i primi 10 anni dentro la Pirelli, Giuseppe Sala riesce a mettere in atto le sue competenze economiche e a farsi conoscere; è il 1994 quando assume il ruolo di Direttore di Controllo di Gestione e Pianificazione Strategica del Settore Pneumatici Pirelli.

Per quattro anni svolge quest'ultimo incarico fino ad arrivare al vertice aziendale nel 1998 quando diventa Amministratore Delegato dell'azienda di pneumatici.

Con il nuovo millennio arriva alla carica di Vicepresidente nella responsabilità delle strutture logistiche ed industriali della Tyre Sector Pirelli con la nomina di Senior Vice President Operations (2001).

Dopo aver lavorato per quasi vent'anni all'interno dell'azienda milanese, che gli fornisce un curriculum molto prestigioso, nel 2002 Giuseppe Sala entra nell'azienda telefonica Tim nel ruolo di Capo dell'Ufficio Finanziario lasciando definitivamente il settore dei pneumatici nonché la Pirelli Spa.

Risulta fin da subito gradito nel settore commerciale della comunicazione e così nel 2003 diventa Assistente del Presidente di Telecom Italia e subito dopo Direttore Generale.

L'inizio del Nuovo Millennio porta grandi novità nel settore della telefonia tra le quali la fusione tra Tim e Telecom Italia nel 2005 che permettono la conferma a Direttore Generale per Giuseppe Sala dentro la nuova e grande compagnia.

Nel 2007 fonda la società di consulenza Medhelan Management e Finance assieme ad altri partner diventandone il Presidente; contemporaneamente a quest'ultimo incarico ricopre la posizione di Senior Advisor presso la Nomura Bank.

Nel 2009 la sua carriera prende una nuova direzione.

Per maggiori informazioni: Giuseppe Sala biografia 2017.

 

La nomina a Commissario Unico Expo 2015

Eletto Commissario Unico Delegato del Governo per Expo 2015, Giuseppe Sala si ritrova a ricoprire un ruolo prestigioso all'interno dell'evento.

L'origine di tale incarico si può far risalire al 2009 quando l'ex Sindaco Letizia Moratti lo nomina Direttore Generale del Comune di Milano. Giuseppe Sala ricopre quest'ultimo incarico fino al giugno del 2010 quando inizia a prendere parte al progetto dell'Esposizione Universale Milano 2015.

Infatti, sempre nel giugno del 2010, viene messo alla guida della Società Expo 2015 Spa, azienda che ha l'incarico di guidare e dare alla luce l'esposizione.

Dopo 3 anni di lavoro, è il 6 maggio del 2013, l'allora Presidente del Consiglio Enrico Letta decide di nominare Giuseppe Sala Commissario Unico Expo 2015 del Governo. Quest'ultima nomina gli ha attribuito le competenze di Commissario Generale e Straordinario per permettere alla manifestazione di rispettare le tempistiche legate alla sua attuazione.

Lo stipendio di Giuseppe Sala alla guida di Expo 2015 Spa è di 240.000 euro l'anno, l'importo massimo che un dirigente statale può percepire.

Ha sempre ricoperto i suoi incarichi con parsimonia ed onestà: durante gli arresti ad Expo 2015, dove fu coinvolto anche parte del suo staff, Giuseppe Sala presentò le dimissioni a Giuliano Pisapia. L'evento fu particolare dato che il Sindaco di Milano le respinse e che l'ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo contattò personalmente per invitarlo e rimanere al suo posto. Non a caso per la realizzazione di Expo 2015 Giuseppe Sala ha fortemente ringraziato il lavoro del magistrato Raffaele Cantone che ha attuato forti controlli contro le infiltrazioni malavitose nei cantieri. Insomma, le più alte cariche dello Stato in quel momento contavano sulle competenze e sull'onesta di Giuseppe Sala per la realizzazione del progetto. Effettivamente gli arresti legati all'evento e i ritardi del cantiere facevano pensare tutt'altro che bene, ed invece l'operato di Giuseppe Sala ha portato al rispetto delle date prefissate, tra le congratulazioni di Raffaele Cantone ed anche del Capo del Governo Matteo Renzi.

E così Giuseppe Sala sembra aver dato molto alla manifestazione Expo, cominciata nel rispetto dei tempi e alla quale assiste quotidianamente, da quando era solo un cantiere ad oggi, arrivando addirittura due ore prima dell'apertura ed andandosene a sole ormai tramontato.

 

Giuseppe Sala è sposato? Famiglia e vita privata

La compagna Dorothy si è sposata con Giuseppe Sala. Primo matrimonio per lei, terzo per lui, i due coniugi vivono a Milano ed appaiono spesso assieme durante i grandi eventi dove la signora Sala accompagna il marito.

Lei è un avvocato più giovane di lui di 11 anni. E se oggi è felice, Giuseppe Sala ammette che non è stato facile sposarsi per tre volte.

Figli: Giuseppe Sala non ha figli e nemmeno fratelli.

Beppe per gli amici, Giuseppe Sala ha dichiarato in una recente intervista a Caterpillar, trasmissione radiofonica di Rai Radio2, che dopo la sua avventura ad Expo si sarebbe concesso un viaggio in Patagonia, una di quelle gite solitarie, senza nemmeno la moglie, alla quale chiede, ironizzando, di avere pazienza.

Proveniente da una classica famiglia italiana, Giuseppe Sala appare come un uomo moderno e dalle vedute ampie, come lo dimostra la sua reazione d'innanzi alla partecipazione delle Drag Queen ad Expo 2015; infatti al padiglione Usa, il 20 giugno, le Drag Queen hanno posato per l'apertura della Milano Pride e con l'occasione Giuseppe Sala ha invitato le associazioni ad utilizzare l'Esposizione Universale e Internazionale come un vero e proprio megafono. Fosse stato in politica, magari Giuseppe Sala sarebbe stato tra i fautori del Ddl Unioni Civili Monica Cirinnà.

Sempre in forma, un metro e ottanta per un fisico asciutto, Giuseppe Sala appare pagato e gentile dichiarando di essere cattolico praticante.

Durante il periodo di lavoro alla Pirelli gli fu diagnosticato un tumore, lo stesso che gli aveva portato via il padre, il linfoma non Hodgkin, dal quale guarì completamente, ritrovando un nuovo sé stesso, più attendo alle cose importati della vita.

Giuseppe Sala si ritiene un ottimo osservatore ed è proprio per questo motivo che presiede l'evento Expo quotidianamente, per essere attendo ai dettagli di persona e capire cosa va e non. Ha fatto sapere che nel mese di novembre abbandonerà il suo incarico in Expo.

 

Giuseppe Sala candidato Sindaco di Milano alle elezioni 2016?

La candidatura di Giuseppe Sala alle comunali 2016 non è così scontata.

Manager da sempre, Giuseppe Sala non si è mai sbilanciato sulla possibile successione all'attuale Sindaco di Milano Giuliano Pisapia che ha pubblicamente annunciato di non voler proseguire con un secondo mandato.

E allora chi sarà il nuovo Sindaco di Milano? Difficile ancora da capire, tra Salvini della Lega Nord, il possibile succcessore di Silvio Berlusconi, i giovani del Movimento 5 Stelle ed i possibili candidati del Pd.

La politica di Giuseppe Sala è legata al centrosinistra dato che lo stesso manager italiano dichiara di aver sempre votato per l'ala moderata di sinistra.

Sulla sua possibile candidatura sono in molti a contarci, soprattutto dopo il suo ruolo all'evento Expo 2015. Lui, manager Pirelli, Tim e Telecom, non si è mai sbilanciato sulla questione dichiarando che non ha ancora deciso e che non sa bene cosa farà da novembre 2015, mese in cui lascerà l'incarico in Expo.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti