Graziano Delrio biografia 2017: figli moglie, Renzi e il curriculum

Graziano Delrio biografia 2017 i 9 figli, la moglie, la politica legata a Matteo Renzi, la Neocatecumenale, il curriculum politico e la nomina a ministro

Commenti 0Stampa

Graziano Delrio biografia 2017 del medico e politico italiano nominato Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Dalle sue origini ai 9 figli fatti con la moglie Annamaria, gli studi in medicina, le sue passioni (dallo sport al calcio), la fede cristiana e la Neocatecumenale e tutto il suo curriculum politico, dagli esordi all'appoggio del suo amico e collega Matteo Renzi.

 

Graziano Delrio biografia 2017

Graziano Delrio e la sua biografia del 2017: nato nel comune di Reggio Emilia il 27 aprile del 1960 si dedica fin da molto giovane alla sua grande passione, la medicina, laureandosi presso la Facoltà di Medicina con specializzazione in Endocrinologia. Dopo l'università decide di specializzarsi tra la Gran Bretagna e Israele. Il suo soggiorno in quest'ultimo paese lo portano ad intraprendere diverse iniziative culturali con il Medio Oriente fino a fargli fondare l'Associazione Giorgio La Pira.

Dopo gli studi ha svolto l'attività di ricercatore e di docente presso l'Università di Modena e Reggio Emilia.

La vita di Graziano Delrio è fortemente influenzata e occupata dalla medicina; la politica arriva solo successivamente, all'età di 39 anni, quando viene nominato come consigliere comunale.

Ma se la medicina e la politica sono le sue grandi passioni non si può non sottovalutare il suo grande amore per la moglie Annamaria e per la sua famiglia: dopo essersi sposato con l'attuale signora Delrio, il medico-politico ha avuto ben 9 figli, 5 femmine e 4 maschi.

La peculiarità della personalità di Graziano Delrio la si può ritrovare anche nella sua forte fede cattolica, una scelta di vita che ha fortemente influenzato il suo cammino morale e spirituale, un'adesione al cristianesimo che è arrivato all'età di 17 anni nonostante la sua provenienza da una famiglia comunista e laica.

Un'altra grande sua passione è il calcio, sport che segue e che pratica nel tempo libero (prima dei molteplici impegni politici aveva anche allenato una squadra giovanile). Tifoso dell'Inter, in tenera età fece anche un provino per il Milan.

 

La Neocatecumenale e il figlio Giovanni

La Neocatecumenale e il figlio Giovanni sono due aspetti importanti e simbolici della vita di Graziano Delrio.

La famiglia d'origine del medico-politico era atea. Nonostante quella che potrebbe sembrare una forte influenza, all'età di 17 anni Graziano Delrio si avvicina alla fede cristiana ed in particolar modo al Cammino Neocatecumenale. Quest'ultimo è un movimento interno alla Chiesa Cattolica che ha come obiettivo quello di arrivare al battesimo dei fedeli mediante un percorso spirituale.

Il Cammino Neocatecumenale è stato seguito dai coniugi Delrio: infatti sia Graziano che la moglie Annamaria si sono avvicinati a questo movimento con il battesimo di tutti i 9 figli che successivamente hanno avuto.

E non è certamente un caso che uno dei loro figli richiama il nome dell'apostolo Giovanni.

I suoi ideali e, molto probabilmente la sua fede, lo portano ha dichiarare che siano necessarie eguali diritti nelle coppie ma che dall'ordinamento giuridico italiano non possono essere riconosciuti matrimoni dello stesso sesso. 

 

Chi è la moglie di Graziano Delrio e i 9 figli?

La moglie e i 9 figli di Graziano Delrio evidenziano l'amore e l'impegno che questo uomo ha sempre dedicato alla sua famiglia.

Quanto ancora non aveva finito gli studi, il giovane e promettente medico, all'età di 22 anni, è il 1982, sposta la giovanissima Annamaria che era già in dolce attesa del suo primogenito.

Un legame molto forte il loro e un amore molto intenso che li portano ad avere, gradualmente, 9 figli: 5 femmine e 4 maschi.

Per gli standard italiani 9 figli sono un numero molto alto quindi, in diverse occasioni, giornalisti e conduttori tv, hanno curiosato sulla famiglia di Graziano Delrio che, da buon cristiano, ha sempre risposto che si tratta semplicemente un atto d'amore. E sembra proprio questo principio a guidare la sua politica, una politica che secondo Graziano Delrio si è allontanata dai cittadini perché non più interessata delle loro storie.

L'età dei figli varia dai 34 anni ai 16 anni. Graziano Delrio ha fatto presente che il nono figlio è stato anche l'ultimo.

Curiosa e simpatica è l'organizzazione della famiglia Delrio raccontata dallo stesso Graziano che evidenzia che una nucleo così numeroso necessita di una grande organizzazione: lui e la moglie sono i primi ad alzarsi, seguiti dai figli più piccoli che si preparano per la scuola fino ai più grandi che frequentano l'università.

 

Graziano Delrio e il curriculum politico

Il curriculum politico di Graziano Delrio, a differenza di molte figure nell'ambiente, non comincia presto. Infatti Graziano Delrio entra a far parte delle istituzioni italiane nel 1999 diventando consigliere comunale nella giunta di Reggio Emilia al posto di Giuseppe Davoli (quest'ultimo si era dimesso dato che si ritrovò a ricoprire il ruolo di assessore nella giunta) con il Partito Popolare Italiano.

Quindi, dopo il suo lungo curriculum in medicina, all'età di 39 anni, Graziano Delrio entra nella vita politica del paese con il suo primo incarico che non era legato ad una nomina diretta. Tuttavia le sue competenze e il suo operato presso il consiglio comunale sono apprezzati dato che un anno dopo, nel 2000, con 4 mila preferenze viene eletto consigliere regionale in Emilia Romagna all'interno del quale si ritrova a guidare la Commissione della Sanità date le sue competenze nel campo.

L'anno successivo, 2001, i suoi ideali politici si concentrano nell'area moderata e di sinistra con il partito della Margherita.

Il primo grande incarico politico di Graziano Delrio arriva alle elezioni comunali del 2004 (12 e 13 giugno) dove viene eletto Sindaco del suo paese Natale, Reggio Emilia. Un primo incarico grande ed importante, che mette alla prova le competenze del medico-politico che viene, il 6 e il 7 giugno del 2009, premiato e riconfermato dall'elettorato per un secondo e ultimo mandato. Durante le prime votazioni, quelle del 2004, ottenne il 63,2% dei voti mentre nel 2009 raggiunge il 52,5%. Per la storia dei sindaci di Reggio Emilia fu una novità: comune con un elettorato sempre legato alla sinistra e al Partito Comunista Italiano (PCI), Graziano Delrio è stato il primo Sindaco, come abbiamo visto, che non si è mai tesserato al PCI.

Con la fine del partito La Margherita decide di passare e prendere parte al Partito Democratico (2009).

Dopo l'impegno politico come Sindaco di Reggio Emilia arriva quello dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani): il 5 ottobre del 2011 Graziano Delrio viene nominato Presidente dell'ANCI.

Oltre alla carica di Presidente nell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, Graziano Delrio è anche membro della Conferenza Stato-Città ed Autonomie Locali e si batte da diversi anni per il voto degli stranieri in Italia con la campagna nazionale l'Italia sono anch'io.

 

Graziano Delrio Ministro:

Graziano Delrio è stato Ministro per gli Affari Regionali e delle Autonomie ed è attualmente Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Con la formazione del Governo Letta la posizione di Graziano Delrio arriva all'apice della sua carriera politica: il 28 aprile del 2013 viene nominato da Enrico Letta come Ministro per gli Affari Regionali e delle Autonomie.

Durante il Governo di Enrico Letta, Josefa Idem, sempre il 28 aprile del 2013, viene nominata Ministro per le Pari Opportunità, lo Sport e le Politiche Giovanili. Tuttavia, dopo due mesi di mandato, escono alla luce del giorno irregolarità sul suo patrimonio immobiliare legate all'evasione di diversi oneri. Josefa Idem non intende dimettersi promettendo di regolarizzare eventuali errori commessi ma il 24 giugno dello stesso anno presenta le sue dimissioni. E dopo quest'ultime che che Graziano Delrio riceve anche la delega per il Ministro per le Pari Opportunità, lo Sport e le Politiche Giovanili.

 

Graziano Delrio e Matteo Renzi

Graziano Delrio e Matteo Renzi si conoscono da diversi anni data la lunga attività, da parte di entrambi, all'interno del Partito Democratico. Matteo Renzi ha sempre avuto una grande stima del medico-politico e questo lo dimostra non solo la loro amicizia ma anche i ruoli che il rottamatore gli ha affidato.

Il 22 febbraio del 2014, dopo la formazione del Governo Renzi, Graziano Delrio viene nominato Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Un ruolo molto importante nelle diverse iniziative di riforma che sono intraprese dall'esecutivo di Matteo Renzi.

Dopo lo scandalo Grandi Opere, Maurizio Lupi rassegna le dimissioni da Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Così, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, indica Graziano Delrio a capo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Durante un intervista Matteo Renzi ha definito Graziano Delrio un modello di politico serio e tenace nel suo lavoro. Ma la stima tra i due politici è chiaramente reciproca, basti pensare al sostegno che il medico-politico ha dato alla candidatura di Matteo Renzi come Segretario del Partito Democratico.

Da sempre, quindi, sostenitore di Matteo Renzi, Graziano Delrio ha anche appoggiato la scelta del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti