Grillo Governo Letta: miglior bunga bunga, attacco alle larghe intese

Beppe Grillo Governo Letta, il fondatore del Movimento 5 Stelle attacca il Governo Letta definendolo un’ammucchiata degna del miglior bunga bunga

Commenti 0Stampa

Nuovo attacco dal blog di Beppe Grillo ad Enrico Letta e ai signori delle larghe intese. Dopo il post del 25 aprile dal titolo Il 25 aprile è morto che sembra non essere stato gradito, o forse capito, da Laura Boldrini che a piazza Duomo di Milano ha contestato indirettamente Grillo e il Movimento 5 Stelle, arriva la seconda provocazione di Beppe Grillo da nemmeno un giorno di distanza. “La mescolanza”, questo il titolo del nuovo post di Beppe Grillo, che senza mezzi termini definisce le larghe intese “un’ammucchiata degna del miglior bunga bunga”.

 

Il contenuto del post La mescolanza

Un nuovo post che spiega la posizione, chiara a tutti, di Beppe Grillo e del suo Movimento 5 Stelle. La mescolanza,

“Il governo che sta nascendo è un’ammucchiata degna del miglior bunga bunga”.

Parole forti e dirette alle forze politiche che, dopo mesi di una feroce campagna elettorale, con accuse di “comunisti” da parte del Pdl al Pd e di “fascisti” da Pd al Pdl, i due partiti trovano una coesione per le larghe intese, per un governissimo che vede anche Scelta Civica di Monti, che in campagna elettorale definiva la vittoria di Berlusconi un disastro per l’Italia. Se ora Pd-Pdl e Scleta Civia non si definiscono più “comunisti, fascisti e disastri per il paese”, sono, invece, d’accordo sulle colpe di Grillo e del Movimento 5 Stelle. Ma Beppe Grillo non resta certo in silenzio e comunica con il mezzo che sembra da anni essere a lui preferito, il suo blog.

 

Prende di mira la famiglia Letta, sempre al potere, commenta Grillo, con Letta Enrico Pd e Letta Gianni Pdl.

“Una mescolanza che sconfina nell’incesto, lettiana, che ha in sé il profumo di famiglia, da Mulino Bianco dell’Inciucio. Zio e Nipote Letta si sono alternati come sottosegretari alla presidenza del Consiglio negli ultimi vent’anni. Cambiava il presidente, ma la famiglia Letta era sempre presente. A garanzia di chi? E’ una coincidenza singolare questa successione monarchica. Una famiglia di predestinati".

Ma il post Beppe Grillo continua e prende di mira quella parte della stampa che proprio non sopporta, quella che asseconda l’attuale situazione politica perché pagata e sottomessa dal potere politico.

 

Inoltre, ci tiene a precisare come ormai, tutte le forze politiche non facciano altro che definire il Movimento 5 Stelle la causa di tutti i mali. Le parole nel post di Beppe Grillo terminano citando una precedente intervista di Silvio Berlusconi ed esprimendo il punto di vista del fondatore del Movimento 5 Stelle in merito, secondo cui Berlusconi stia appoggiando le larghe intese per i suoi provvedimenti urgenti.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti