Jean Claude Juncker biografia 2018 Presidente Commissione Europea

Jean Claude Juncker biografia: chi è? Presidente della Commissione Europea, dove e quando è nato, gli studi fatti e quando ha iniziato la sua carriera.

Commenti 0Stampa

Jean Claude Juncker biografia 2018: chi è? Jean Claude Juncker è l'attuale Presidentedella Commissione Europea.

Cosa c'è da sapere su questa figura politica?

Dove e quando è nato?

Con chi è sposato?

Come e quando ha iniziato la sua carriera politica?

Quando è diventato primo ministro del Lussemburgo e poi numero 1 dei principali organi istituzionali all'interno dell'unione europea?

 

Jean Claude Juncker biografia 2018

Jean Claude Juncker biografia 2018: chi è? L'attuale Presidente della Commissione Europea è nato a Redange-sur-Attert il 9 dicembre del 1954 attuale presidente della commissione europea, incarico che ricopre dal 1 novembre 2014.

Il giovane Jean Claude Juncker si iscrive al liceo Michel Rodage di Lussemburgo e poi si trasferisce a Strasburgo dove frequenta l'università laureandosi in diritto.

Jean Claude Juncker inizia la carriera di avvocato nel febbraio del 1980 però abbandonò la toga e non eserciterà mai più, almeno finora, la professione forense. Il padre di Jean Claude Juncker lavorava nell'industria siderurgica.Jean Claude Juncker è sposato con Christiane Frising che ha conosiocuto da giovane e con cui ha avuto due figli.

 

Jean Claude Juncker carriera politica

Jean Claude Juncker inizia la sua carriera politica entrando nel partito popolare cristiano sociale fin da giovanissimo nel 1974 e poi nel 1979 divenne segretario parlamentare e poi presidente dello stesso partito, carica che ricoprì tra il 1990 e il 1995.

Jean Claude Juncker venne nominato segretario di Stato al lavoro e la sicurezza sociale a dicembre del 1982 e due anni dopo venne eletto al Parlamento di Lussemburgo per la prima volta.

Ben presto  Jean Claude Juncker venne nominato dal governo ministro del lavoro prima e poi ministro delegato al bilancio durante l'esecutivo guidato da Jacques Santer. Dopo le elezioni legislative del 1989 venne nominato ministro delle finanze e poi ministro del lavoro.

 

Jean Claude Juncker biografia primo ministro Lussemburgo

Jacques Santer venne nominato presidente della commissione europea da parte del consiglio europeo, nomina che portò il granduca giovani di Lussemburgo a eleggere Jean Claude Juncker primo ministro il 20 gennaio del 1995.

Nonostante la nomina a capo del governo continuò comunque a svolgere la funzione di ministro delle finanze del lavoro e contemporaneamente il tesoro.Jean Claude Juncker dopo le elezioni che si tennero giugno del 1999,23 al partito cristiano sociale, menomamente messo a capo del governo, mantenendo ancora una volta il dicastero delle finanze e della comunicazione.

Tra il 1989 e il 1995 Jean Claude Juncker divenne governatore della Banca mondiale e poi il 95 governatore del fondo monetario internazionale è al tempo stesso della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo. E il giugno del 21004 quando il suo partito vinse ottenendo oltre 35% dei voti ma nonostante questo risultato rifiutò il posto da presidente della commissione europea.

L'anno dopo il 1 gennaio del 2005 Jean Claude Juncker entrerà in carica come primo presidente permanente del loro gruppo, incarico che fino ad allora era assicurato il ministro delle finanze dello Stato che esercitava la presidenza semestrale del consiglio dell'unione europea.

Jean Claude Juncker divenne presidente del consiglio durante il primo semestre del 1005 e dovette superare molti ostacoli tra cui la mancata ratifica del progetto di una costituzione europea, avanzata dai Paesi Bassi e dalla Francia.

In quegli anni Jean Claude Juncker manifestò il suo disaccordo con l'allora primo ministro inglese Tony Blair in merito al bilancio europeo. Sarà il 30 aprile 2012 che Jean Claude Juncker annuncerà la volontà di volersi dimettere dalla carica di presidente del gruppo.

A spingerlo verso questa decisione la stanchezza delle ingerenze da parte di Francia e Germania per gestire le crisi. Il successore di Jean Claude Juncker attualmente in carica è Jeroen Dijsselbloem.

 

Jean Claude Juncker presidente Commissione europea

Nel 2013 Jean Claude Juncker annuncia di volersi dimettere al governo di Lussemburgo dopo lo scandalo riguardante l'intelligence. Venne accusato in particolare di aver creato una polizia politica segreta, spiegando in maniera illegale migliaia di cittadini.

Il suo partito rimarrà comunque la prima formazione in Lussemburgo ma perderà comunque voti e Jean Claude Juncker non verrà così riconfermato ma sarà sostituito da Xavier Bettel.

L'anno dopo le 2014 durante il congresso del partito popolare europeo tenutosi a Dublino,Jean Claude Juncker viene eletto come candidato per la presidenza della commissione europea.

Jean Claude Juncker guidò la campagna del partito per elezioni per il Parlamento europeo a maggio 2014, con l'occasione visitando gli Stati membri e partecipando a vari dibattiti.

Per la prima volta il presidente della Commissione Europea sarà scelto, in base a quanto disposto all'articolo 17 del trattato di Lisbona, tenendo conto del risultato delle elezioni europee del 2014.

Ben presto Jean Claude Juncker dichiara pubblicamente di voler diventare il presidente della commissione qualora il suo partito, il partito popolare europeo dovesse vincere le elezioni costituendo così il più grande gruppo politico all'interno dell'europarlamento. Il 28 giugno del 2014, 26 capi di Stato e di governo di 28 paesi membri dell'unione europea eleggeranno Jean Claude Juncker nuovo presidente della commissione europea. Per la prima volta la votazione viene effettuata a maggioranza qualificata e non più all'unanimità.

Questo a causa del dissenso manifestato dal primo ministro conservatore britannico David Cameron, e da quello dell'Ungheria Viktor Orban.

È il 15 novembre 2014 che Jean Claude Juncker venne eletto al Parlamento europeo nuovo presidente con 422 voti favorevoli, 47 astenuti e 250 contrari. Il 1 novembre del 2014 inizierà il suo incarico da presidente.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti