Maria Elena Boschi altezza fidanzato età biografia 2017 curriculum

Maria Elena Boschi altezza fidanzato età quanti anni ha data di nascita e dove è nata curriculum e biografia del Ministro delle Riforme nel Pd Governo Renzi

Commenti 0Stampa

Maria Elena Boschi, il suo curriculum e la sua biografia, la storia di un giovanissimo ministro che si trova a lavorare al cambiamento che Matteo Renzi sta cercando di portare avanti con l'attuale esecutivo.

Una vita molto intensa quella dell'attuale Ministro per le Riforme Costituzionali, una storia che è cominciata nella vita cristiana del paese d'origine della stessa Boschi e che è continuata fino alla carica di parlamentare all'interno del Governo Renzi.

Bella e competente, a dimostrarlo non sono solo gli ottimi studi ma anche l'interessamento alla vita politica del paese, Maria Elena Boschi si ritrova a far parte del tanto richiesto svecchiamento politico in un momento molto delicato per la nazione, una fase in cui il popolo continua a chiedere a gran voce un radicale cambiamento economico e sociale che possa permettere al paese di ritornare ad essere all'altezza della sua storia.

 

Maria Elena Boschi altezza fidanzato età peso data di nascita:

Maria Elena Boschi altezza: quanto è alta? 170 cm;

Maria Elena Boschi quanto pesa? Pesa 57 kg, anche se si dice che ultimamente è un po' ingrassata;

Maria Elena Boschi data di nascita: è nata il 24 gennaio 1981;

Maria Elena Boschi età: ha 35 anni;

Maria Elena Boschi fidanzato 2016/2017? La bellissima ministra, si dichiara single, ma sempre pronta all'amore con la A maiuscola.

 

Maria Elena Boschi Biografia 2017 curriculum

Maria Elena Boschi biografia 2017 curriculum: Maria Elena, nasce nel comune toscano di Montevarchi, in provincia di Arezzo, il 24 gennaio 1981.

La Boschi è cresciuta sempre nella provincia di Arezzo, nel comune di Laterina, luogo dove la sua famiglia ha messo le radici da diverse generazioni.

La famiglia della deputata del Pd non è mai stata lontana dalla scena politica. Infatti il padre, Pierluigi Boschi, e la madre, Stefania Agresti, si sono conosciuti ad un comizio della Democrazia Cristiana alla fine degli anni Settanta. Ma non è solo quest'ultimo evento a rendere la famiglia Boschi vicina alla politica italiana: la madre è stata consigliere comunale di Laterina per ben tre legislature e successivamente vicesindaco dello stesso comune (anche se il suo lavoro principale resta quello d'insegnante). Il padre è titolare di un'azienda dal nome Il Palagio ed è stato:

  • funzionario della Federazione Coltivatori Diretti di Arezzo,
  • Consigliere del Consorzio Agrario di Arezzo (1978 - 1986),
  • Presidente della Confcooperative di Arezzo (2004 - 2010),
  • membro del Consiglio della Camera di Commercio di Arezzo (dal 30 giugno 2013),
  • componente del Consiglio d'Amministrazione di Banca Etruria nonché vicepresidente dello stesso istituto di credito.

Fin da giovanissima, Maria Elena Boschi, si avvicina alla religione cattolica, partecipando attivamente alla vita religiosa della sua parrocchia.

Nel 2000 si diploma con 100/100 al liceo di Arezzo Francesco Petrarca.

Dopo il diploma intraprende un'eccellente carriera universitaria: laureata con 110 e lode in giurisprudenza presso l'Università di Firenze;

Cultore in diritto presso l'Università di Firenze sempre nella Facoltà di giurisprudenza;

Master in diritto societario.

Vedi anche Maria Elena Boschi biografia e curriculum.

 

Maria Elena Boschi e il Pd

Maria Elena Boschi e il Pd hanno il loro “incontro” ravvicinato nella città di Firenze dove la stessa è diventa membro della direzione del Pd nel capoluogo toscano. Prima di questo incarico, nel 2009, durante le primarie fiorentine, Maria Elena Boschi appoggiò Michele Ventura, ex vicecapogruppo alla Camera appartenente alla parte del Pd di D'Alema. Un inizio nel Pd legato, quindi, alla corrente dalemiana. Si parla, comunque, solo di una piccola parentesi dati i passaggi successivi della giovane Maria Elena.

Nel 2012 la Boschi, assieme a Simona Bonafé e Sara Biagiotti, coordina la campagna elettorale dell'ex Sindaco di Firenze Matteo Renzi.

La linea politica di Maria Elena Boschi, da quel momento, resta sempre vicino agli ideali portati avanti da Renzi e dai “rottamatori” all'interno del Partito Democratico. Il 9 dicembre 2013 Matteo Renzi vince le primarie del Pd e la fedele Maria Elena Boschi entra nella segreteria nazionale del partito nelle vesti di responsabile alla riforme. Un ruolo decisamente importante quest'ultimo per la carriera politica della Boschi, una mansione che le permette di farsi conoscere sempre di più, nonostante la giovane età, all'interno del partito di centrosinistra.

Il 22 febbraio del 2014 Maria Elena Boschi arriva alla vetta della sua ancora giovane vita politica diventando Ministro per le Riforme Costituzionali e per i Rapporti con il Parlamento. Una nomina che vede sempre la vicinanza di Matteo Renzi, attuale Presidente del Consiglio dei Ministri che ancora una volta sceglie la Boschi tra i membri del Partito Democratico.

Nella vita politica del paese, Maria Elena Boschi è la prima donna a ricoprire il ruolo di Ministro per le Riforme Costituzionali, un ruolo molto delicato dato il momento storico in cui si richiedono grandi cambiamenti che possano far riprendere il paese.

Il 13 ottobre 2015 il Senato ha approvato in prima deliberazione il cosiddetto ddl Boschi sulle riforme costituzionali, approvato in via definitiva.

Il 10 maggio 2016, vengono conferite al ministro Boschi le deleghe in materia di pari opportunità.

Il 4 dicembre 2016, si vota al referendum costituzionale promosso dalla ministra.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti