Martin Schulz biografia 2017: carriera curriculum moglie e figli

Biografia di Martin Schulz carriera politica due volte presidente Parlamento europeo prima di Tajani, le dimissioni, le polemiche con Berlusconi moglie età

Commenti 0Stampa

Martin Schulz biografia 2017: ecco la biografia di Martin Schulz ex Presidente del Parlamento Europeo, ora, sostituito da Antonio Tajani.

Martin Shultz età, dove e quando è nato, studi eseguiti, come e quando ha iniziato la sua carriera politica, come è entrato nell'Unione Europea e come è diventato presidente del Parlamento europeo, la polemica con l'ex premier italiano Silvio Berlusconi, la moglie, figli e le sue passioni.

 

Martin Schulz biografia 2017: età, studi e primi lavori

Martin Schulz biografia 2017: Martin Shulz è nato a Hehlrath, il 20 dicembre del 1955, attualmente quindi ha 61 anni di età.

Il più giovane di cinque fratelli, Martin, è figlio di Paul e Clara Schulz, lui poliziotto proveniente da una famiglia di minatori e cofondatrice della sezione locale della Cdu.

Martin Schulz frequenta il ginnasio superiore a Wurselen, poi svolge un apprendistato come librario negli anni che vanno dal 1975 al 1277.

Successivamente tra il 77 e il 1982 Schulz svolge diverse attività per varie librerie e case editrici e poi nell'82 fino al 1994 diventa proprietario di una libreria a Wurselen.

Per maggiori dettagli Martin Schulz biografia 2017.

 

Biografia di Martin Schulz: carriera politica

Martin Schulz inizia la sua carriera politica all'evento al partito socialdemocratico di Germania a 19 anni nel 1974.

Successivamente, diventa attivo nella Jusos, l'organizzazione giovanile del partito e diventa presidente della sezione di Wurselen e poi di Aquisgrana.

Dal 1984 al 1999 Martin Schulz diventa Consigliere comunale della sua cittadina Wurselen che conta quasi 40.000 abitanti e poi le diventa sindaco dal 1987 al 1998.

Diventa sindaco a soli 31 anni acquisendo così il primato del sindaco più giovane del Land.

Nel 1984, entra a far parte del direttivo dell'SPD di cui ne diventerà presidente nel 1996.

Successivamente nel 1991 Martin Schulz viene nominato membro del Consiglio Nazionale del partito, incarico che ricopre fino al 1999 quando entra nell'ufficio di presidenza e nel direttivo federale.

Nel 1994 arriva la svolta politica di Martin Schulz quando viene eletto per la prima volta deputato al Parlamento europeo.

 

Martin Schulz deputato all'Europarlamento:

Nello stesso anno in cui Martin Shulz diventa deputato all'Europarlamento, 194, diventa anche coordinatore del gruppo PSI e partecipa alla sottocommissione per i diritti dell'uomo e poi in quella per le libertà civile e gli affari interni.

Nel 1999 partecipa alle elezioni europee come capolista della SPD.

Dal 2000 2004, diventa diventa presidente della delegazione dei socialdemocratici della Germania all'Europarlamento e nel 2002 diventa anche vicepresidente dell'intero gruppo socialista allo stesso Parlamento.

Ma è nel 2012 che Martin Schulz diventa presidente del Parlamento europeo.

 

Martin Schulz polemica con Berlusconi kapò:

Martin Schulz e la polemica con Berlusconi: Shulz è diventato famoso in Italia, soprattutto per una polemica con Silvio Berlusconi.

È il 2003, quando durante una seduta del Parlamento europeo con Silvio Berlusconi, Presidente di turno del Consiglio dell'Unione Europea, Martin Schulz muove pesanti critiche nei confronti del premier italiano e del suo governo in merito al suo conflitto  di interessi.

Ma non solo, con l'occasione Shulz chiede a Berlusconi anche cosa intende fare per accelerare la creazione della Procura Europea e l'introduzione del mandato d'arresto europeo.

In quella seduta anche altri europarlamentari manifestano contro Berlusconi, alzandosi dai loro posti e tirando su cartelloni con la scritta la legge è uguale per tutti, in diverse lingue.

Berlusconi risponde agli europarlamentari accusandoli di usare una forma di democrazia distorta mentre al deputato Martin Shulz, gli propone il ruolo di kapò in un film sui campi di concentramento nazista che si stava girando in quel periodo in Italia.

Una provocazione a cui Schulz risponde manifestando il rispetto per le vittime del nazifascismo.

 

Martin Schulz eletto presidente Parlamento Europeo:

E' il 17 gennaio del 2012 quando Martin Schulz viene eletto presidente del Parlamento europeo ottenendo 387 voti su 670.

La durata del suo mandato è di due anni e mezzo fino alle elezioni europee del 2014.

Sotto la sua presidenza, Shulz ha molto criticato da Nigel Farage, leader dell'Ukip, che in più di un'occasione lo accusa di aver violato il regolamento in merito al principio di imparzialità del presidente.

Il 6 novembre del 2013 Martin Schulz fu nominato candidato designato dai partiti socialisti europei per ricoprire l'incarico di presidente della commissione europea. Successivamente a marzo 2014 Martin Schulz viene eletto alla presidenza del Parlamento europeo al primo scrutinio ottenendo 409 voti su 751.

Martin Schulz diventa il primo deputato europeo a diventare presidente del parlamento per la seconda volta. La nonima di Martin Schulz a presidente del Parlamento europeo questa volta è venuta dopo un accorto che ha visto Jean Claude Juncker come presidente della commissione europea. Il 24 novembre 2016 Martin Schulz ha annunciato che non si ricandiderà nuovamente al Parlamento europeo per la terza volta ma si dedicherà alla carica politica in Germania.

 

Martin Schulz moglie e figli:

Martin Schulz è sposato e dal suo matrimonio sono nati due figli.

Martin Schulz ha vissuto anche un periodo sotto la piaga dell'alcolismo, e questo a seguito di un incidente al ginocchio che gli ha bloccato la carriera calcistica.

Martin Schulz oltre al tedesco parla altre lingue come l'italiano, il francese, l'inglese, e l'olandese.

Tra le passioni di Martin Schulz la lettura: i suoi romanzi preferiti sono il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e tutti i romanzi di Eric Hobsbaw.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti