Movimento Cinque Stelle: programma origine storia elezioni Parlamento

Movimento 5 Stelle origini e storia, come e quando è nato chi lo ha fondato le prime elezioni, i personaggi politici più noti da Di Battista a Di Maio

Commenti 0Stampa

Movimento Cinque Stelle programma origine e storia. Cos’è il Movimento Cinque Stelle, il non partito fondato dal comico genovese Beppe Grillo e dal compianto Gianroberto Casaleggio, quando e come è nato, come è organizzato, la partecipazione alle elezioni politiche, amministrative ed europee, i personaggi politici più noti del moVimento, il programma e le proposte di legge presentate.

 

Movimento Cinque Stelle orgini e storia:

Uno dei partiti più in crescita e che ha fatto parlare di se in questi ultimi anni, è il Movimento 5 Stelle.

Il M5S è stato fondato a Milano il 4 ottobre del 2009 al Teatro Smeraldo, dal comico Beppe Grillo e dall’imprenditore Gianroberto Casaleggio.

La sede del MoVimento è in Via Ceccardo Roccatagliata Ceccardi numero civico 1/14, nella città di Genova; il loro segretario è Enrico Maria Nadasi, mentre il loro portavoce è Rocco Casalino.

Come dichiarato dai suoi fondatori, il movimento 5 stelle non è un partito né di destra né di sinistra, definendosi anche non come partito ma come libera associazione di cittadini.

I militanti che fanno parte di questa associazione, si definiscono pentastellati o anche più conosciuti come grillini.

Per comunicare sia con i suoi collaboratori che con i suoi seguaci, Beppe Grillo propone il Meetup sui social network. Al 1° Gennaio 2016, gli iscritti al movimento 5 stelle risultano 135.023.

 

Movimento Cinque Stelle elezioni politiche:

Nel giugno del 2007 più precisamente il 14, il fondatore del movimento, lancia l’idea di una giornata per mobilitare la raccolta delle firme necessari per presentare una legge di iniziativa popolare per impedire la possibilità di eleggere in parlamento, politici con condanne penali alle spalle o chi avesse già ricoperto 2 legislature.

Questo giorno viene chiamato V-Day.

Alle elezioni amministrative del 2008, Grillo annuncia che farà politica con un sito che dedicherà alle liste civiche, ai cittadini alla regione e al suo comune per una nuova rinascita.

Nel 2010 il movimento partecipa alle elezioni in 5 regioni e 10 comuni, dove, in Emilia Romagna vengono eletti due consiglieri regionali ed anche in Piemonte i medesimi consiglieri.

Per quanto riguarda i comuni invece, vengono eletti 8 consiglieri in queste stesse elezioni.

Nel 2011 il Movimento 5 Stelle si presenta in 75 dei 1.177 comuni che vanno al voto. Al primo turno entra in 28 comuni, con 34 consiglieri eletti, risultati più importati e significativi, li ottiene nelle citta medio grandi del centro nord, mentre le cose non vanno nel verso giusto al sud.

Alle amministrative del 2012 si presenta in 101 dei 1012 comuni al voto, portato a casa un discreto risultato. In questi anni il movimento 5 stelle comincia ad essere apprezzato dai cittadini per le idee e per la trasparenza.

Alle elezioni politiche del 2013 il partito si presenta in tutte le circoscrizioni, ovviamente come capo coalizione, c’è uno dei due fondatori del movimento 5 stelle, ossia il comico Beppe Grillo.

Un esito davvero positivo infatti alla camera raggiunge il 25,55 % dei voti, eleggendo 109 deputati, al senato elegge solo 54 senatori con una percentuale di voti pari al 23,79%.

 

Movimento Cinque Stelle in Parlamento:

Nel marzo del 2013 un grillino diventa il Vicepresidente della Camera, cosa lo rende così particolare? Il semplice fatto che è il deputato più giovane nella storia della repubblica italiana a diventare Vicepresidente.

Stiamo parlando infatti del vicepresidente alla Camera, Luigi Di Maio, che ricopre questa importante carica alla sola età di 26 anni. I fondi ricavati durante la campagna elettorale, verranno devoluti per circa la metà ai terremotati di mirandola per poter costruire una scuola ed una palestra.

Nelle elezioni del 2014 conquistano Montelabbate, Livorno, Civitavecchia e Bagheria. Deludenti invece i risultati ottenuti a Reggio Calabria ed anche alla Regione con un tuonante nulla di fatto.

Alle elezioni europee invece il movimento 5 stelle, raggiunge il 21,15% dei voti ottenendo così 17 seggi al parlamento europeo.

Nelle elezioni amministrative del 2016 il partito, si presenta in 251 comuni su 1363.

Vince in 4 comuni al 1 turno e su 19 al ballottaggio, tra cui due città molto importanti come Roma e Torino con Virginia Raggi e Chiara Appendino. Anche il movimento 5 stelle si schiera per il NO al referendum costituzionale del 4 Dicembre 2016.

Nel novembre di quest’anno viene aperta un’inchiesta, prima da parte della trasmissione televisiva Le Iene, poi dalla Procura di Palermo per la questione delle firme False; infatti i due deputati Claudia La Rocca e Giorgio Ciaccio confermano tutto al magistrato, procedendo così alla auto sospensione dal movimento stesso.

13 sono gli indagati in questa vicenda tra loro ricordiamo Riccardo Nuti, Giulia Di Vita  Claudia Mannino.

 

Movimento Cinque Stelle programma e proposte legge:

Per leggere il programma MoVimento Cinque Stelle.

Molteplici le norme e le proposte di legge del movimento 5 stelle che vengono approvate, ricordiamo infatti, la legge Micillo, l’emendamento del deputato Riccardo Fraccaro, affitti d’oro, l’emendamento che consente alle imprese di compensare le cartelle esattoriali di equitalia con i crediti da ricevere dalla Pubblica amministrazione, L’emendamento Fantinati.

Nel corso degli anni però il movimento 5 stelle non ha visto soltanto vittorie, ma anche sconfitte, per esempio un sacco di abbandoni o espulsioni dal gruppo stesso di 18 deputati e 19 senatori.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti