Nicola Zingaretti biografia 2017 curriculum moglie figli fratello Luca

Biografia di Nicola Zingaretti curriculum laurea carriera politica, come quando è diventato presidente della regione Lazio moglie e figli fratello famiglia

Commenti 0Stampa

Nicola Zingaretti biografia 2017: ecco la biografia di Nicola Zingaretti, attuale presidente della Regione Lazio.

Biografia di Nicola Zingaretti curriculum, studi e laurea, dove e quando è nato,qaunti anni ha, come ha iniziato la sua carriera politica, l’elezione al parlamento europeo, con chi è sposato e quanti figli ha.

 

Nicola Zingaretti biografia 2017: titolo di studio

Nicola Zingaretti biografia 2017: Zingaretti, nasce a Roma11 ottobre 1965 inizia fin da giovane il suo percorso politico ne P.C.I. a soli 17 anni è tra i fondatori dell’associazione di volontariato antirazzista “Nero e non solo” occupandosi nella politica dei cambiamenti di una società che stava trasformandosi in multietnica e multiculturale.

Nicola Zingaretti titolo di studio: Nicola Zingaretti è laureato? No, non hai mai preso la laurea, il suo titolo di studio è: Licenza di Scuola Media Superiore o Titoli Equipollenti.

Tra il 1985 e il 1989 Nicola Zingaretti diventa segretario Regionale del Lazio e membro del direttivo Nazionale della F.G.C.I (federazione giovanile comunista italiana) diventandone nel 1991 Segretario Nazionale, l’anno dopo è  Consigliere Comunale a Roma il suo impegno politico si rivolge allo sviluppo sostenibile alla difesa dell’ambiente, alla legalità e contro ogni forma e tipologia mafiosa, tanto che organizza il primo Campeggio Giovanile Antimafia a San Vito Lo Capo con numerose iniziative in memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Per maggiori dettagli Nicola Zingaretti biografia 2017.

 

Biografia di Nicola Zingaretti: curriculum e carriera politica:

Il suo impegno politico va oltre confine e nel 1998 entra a far parte della Commissione “Progresso Globale” impegnandosi per il processo di pace tra Israele e Palestina organizzando meeting per il dialogo tra i giovani laburisti israeliani e la gioventù di “Al Fatah”.

Dal 1998 al 2000 Nicola Zingaretti è responsabile della Relazioni internazionali per i democratici di sinistra e con una delegazione di cui fa parte anche Walter Veltroni si reca in Birmania a sostegno del Movimento Per La Democrazia dove incontra il premio nobel per la pace 1991 Aung San Suu Kyi e nello stesso anno organizza il viaggio del Dalai Lama a Roma.

Nel marzo del 2004 Nicola Zingaretti viene eletto al Parlamento europeo nella lista Uniti Per L’Ulivo e dal 2005 al 2007 è relatore della direttiva IPRED 2 sulle sanzioni penali a tutela dei diritti di proprietà e riesce a far approvare per tutti gli stati membri dell’Unione europea e la direttiva che sancisce sanzioni penali per coloro che importano merci illegali e pericolose dai paesi extra U.E.

Per altre info: vedi Nicola Zingaretti biografia.

 

Nicola Zingaretti Presidente della Provincia di Roma:

Il 28 aprile 2008 con più di un milione di voti vince il ballottaggio sul candidato di centro destra, Zingaretti viene eletto presidente della provincia di Roma, la sua amministrazione avvia il progetto provincia wifi.Piazze, biblioteche e luoghi di ritrovo del territorio della provincia romana usufruiscono gratuitamente dell’accesso a internet.

Il 2010 è l’anno dello scontro con Matteo Renzi, Zingaretti viene accusato dal futuro Premier, di aver mostrato poco coraggio nel non volersi candidare alle regionali del Lazio, la replica di Zingaretti è stata più che secca e affermando che la politica è una missione non un’oppurtunità carrieristica.

Il 2011 inaugura Porta futuro un centro per formazione orientamento e lavoro, la struttura che si trova nel quartiere Testaccio a Roma gestisce domanda e offerta dei cittadini e dell’imprese della provincia.

La sua giunta non è risparmiata da critiche anche da ambienti cattolici dopo la delibera provinciale che autorizzava l’installazione di distributori di profilattici nelle scuole, critiche a cui Zingaretti commenta con un laconico “sono scioccato”.

Per conoscere meglioNicola Zingaretti contatti ufficiali.

 

Nicola Zingaretti Presidente della Regione Lazio:

Nel dicembre 2012 Nicola Zingaretti si dimette da Presidente della Provincia di Roma e annuncia la sua candidatura a sindaco della capitale che si terranno nella primavera del 2013 ma pochi giorni prima dell’ufficializzazione della candidatura in una conferenza stampa fa dietrofront e annuncia di volersi candidare alle elezione per Presidente della Regione Lazio dopo le dimissioni di Renata Polverini a seguito dello scandalo che aveva portato alla luce un sistema di corruzione di fondi pubblici elargiti a membri del consiglio regionale del Lazio.

Nella conferenza stampa spiega le ragioni della sua candidatura e parla di un’emergenza democratica e di un crimine che non può’ essere sottovalutato che esige la massima priorità.

Il 26 febbraio 2013, Nicola Zingaretti è eletto presidente della regione Lazio, presidenza turbata dall’inchiesta “MONDO DI MEZZO” e di Mafia Capitale, indagato dalla procura di Roma per corruzione, dopo le rivelazioni di Salvatore Buzzi il quale dichiara di aver versato soldi a Zingaretti in cambio di appalti pubblici.

L’inchiesta non trova fondamento per procedere e il 6 ottobre la procura dichiarare chiuse le indagini e ne chiede l’archiviazione.

 

Nicola Zingaretti moglie e figli, fratello attore e famiglia:

Nicola Zingaretti ha un fratello Luca, attore celebre per la parte di protagonista nella serie televisiva ll commissario Montalbano. Vedi Luca Zingaretti.

Nicola Zingaretti è sposato ha due figlie, una famiglia molto unita, lui e Luca quando i loro impegni lo permettono, con le loro famiglie, si uniscono alla loro mamma per i pranzi domenicali.

Anche per i fratelli Zingaretti il 16 ottobre è una data di triste commemorazione, in quanto la loro bisnonna fu deportata ad Auschwtiz, stessa sorte sarebbe toccata alla loro mamma se per un caso fortuito non si fosse trovato con i genitori altrove quando la casa del loro bisnonno fu rastrellata, la loro famiglia non aveva origini ebraiche, ma come molte famiglie romane aveva uno scambio fecondo sia con radici ebraiche che cattoliche e laiche, ma questo ai nazifascisti non importava, quando entrarono in casa a Monteverde Di Capua cercando la famiglia.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti