Pensione anticipata 2018: cos'è, come funziona, requisiti e domanda

Pensione anticipata 2018: cos'è? Come funziona? Quali sono i requisiti per averla? Come fare la domanda? Dopo quando tempo è prevista la pensione anticipata

Commenti 0Stampa

Pensione anticipata 2018: cos'è? Grazie alla Legge di Bilancio 2018 è possibile andare in pensione in anticipo quest'anno.

Si tratta di una manovra che non riguarda alcuni lavoratori che vedremo nei paragrafi che seguono.

La manovra si estenderà anche per il prossimo anno, quindi vediamo:

cos'è la pensione anticipata;

come funziona;

quali sono i requisiti per ottenerla;

come presentare la domanda;

dove presentare la domanda;

quale sarà il futuro della pensione anticipata.

 

Pensione anticipata 2018

Pensione anticipata 2018: il Governo di Paolo Gentiloni ha inserito nella Legge di Bilancio 2018 fondi e modalità per usufruire della pensione anticipata.

La Legge Fornero continua ad essere in vigore e questo continua ad alzare l'età in cui si andrà in pensione.

Infatti, ogni anno la Riforma fatta da Elsa Fornero durante il Governo di Mario Monti aumenterà l'età per richiedere la pensione di vecchiaia.

Si è trattato di un tema con cui il precedente Governo ha dovuto fare i conti più e più volte.

Erano stati in molti a chiedere addirittura la cancellazione della Legge Fornero.

Tuttavia l'ex Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha trovato il modo di permettere a determinata categorie di richiedere la pensione in anticipo.

Scopriamo nel paragrafo che segue di cosa si tratta.

 

Pensione anticipata cos'è e come funziona

La pensione anticipata nel 2018 prende nome di Ape.

Ape è l'acronimo di Anticipo pensionistico in base al quale un lavoratore può andare in pensione 3 anni prima della maturazione della pensione di vecchiaia.

Ma l'Ape non è una manovra gratuita.

I lavoratori che vogliono andare in pensione con anticipo dovranno trovare i soldi per farlo.

Come?

In pratica bisogna richiedere un finanziamento alla banca per pagare i tre anni che separano il lavoratore dalla pensione.

Successivamente, quando il lavoratore comincerà ad usufruire della pensione, comincerà anche a restituire quanto dovuto alla banca con rate mensili che verranno prelevate direttamente dalla pensione.

Il soggetto interessato non ha mai a che fare con la banca dato che è l'Inps che si occupa della domanda e della restituzione del prestito alla banca.

 

Pensione anticipata requisiti e domanda

La domanda per la pensione anticipata 2018 dev'essere fatta all'Inps tramite l'identità digitale SPID.

I requisiti per Ape sono:

  • devono mancare tre anni alla pensione;
  • la domanda dev'essere fatta entro la fine dell'anno;
  • nel 2018 bisogna aver compiuto 63 anni per richiedere l'Ape;
  • avere un'azianità contributiva di almeno 20 anni.

Inoltre con l'Ape verrà anche stipulata un'assicurazione che in caso di decesso copre il finanziamento alla banca.

L'unica casistica in cui l'Ape viene attuata senza il finanziamento alla banca è quando si attua l'Ape sociale che è a carico dello Stato.

 

Il futuro della pensione anticipata

Quale sarà il futuro della pensione anticipata? Difficile dirlo in un momento in cui l'indirizzo politico del paese è così diviso.

Difficile dirlo in un momento in cui il nuovo Governo non si è ancora formato.

Stando alla campagna elettorale delle passate elezioni politiche sono molte le cose che cambieranno.

La prima sarà la Riforma Fornero-

Il Movimento 5 Stelle ha parlato di un possibile cambiamento di quest'ultima legge e di un suo superamento nel giro di qualche anno.

La Lega Nord di Matteo Salvini invece è stato molto più dura: vita la Legge Fornero.

Dato che Luigi Di Maio e Matteo Salvini sono gli unici due leader che potranno guidare un Esecutivo (o che comunque ne influenzeranno la composizione e la sua attuazione) le cose saranno molto probabilmente già diverse a partire da questo anno.

Tuttavia, tutti i lavoratori vicini alla pensione possono comunque avvalersi delle attuali leggi, quelle che abbiamo visto in questo articolo.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili