Pier Luigi Bersani biografia 2017 studi carriera politica moglie figli

Biografia di Pier Luigi Bersani, ex segretario nazionale del partito democratico, dove e quando è nato, studi carriera politica moglie figli vita famiglia

Commenti 0Stampa

Pier Luigi Bersani biografia 2017: biografia di Pier Luigi Bersani, ex segretario nazionale del partito democratico, dove e quando è nato, gli studi eseguiti, come ha iniziato la sua carriera politica, il delicato intervento che ha subito per un’emorragia cerebrale nel 2014 e il ritorno sulla scena politica, le imitazioni irriverenti del comico Maurizio Crozza, i libri scritti, quanto pesa e la sua altezza.

 

Pier Luigi Bersani biografia 2017: data di nascita, età, studi e laurea

Pier Luigi Bersani nasce da una famiglia di artigiani (il papà meccanico) a Bettola, un piccolo paesino con meno di 3000 abitanti della provincia di Piacenza, il 29 Settembre del 1951 (età 65 anni), è un politico italiano, facente parte del Partito Democratico, rivestendo il ruolo di segretario di partito per 4 anni dal 2009 al 2013.

Da adolescente all’età di 15 anni nel 1966, partecipa al salvataggio delle opere d'arte di Firenze dopo l’alluvione che abbatté sulla città il 4 novembre dello stesso anno.

Nel 1974 Pier Luigi Bersani si laurea in filosofia con il massimo dei voti e la lode all’università di Bologna, con la tesi basata sulla storia del Cristianesimo e soprattutto su Papa Gregorio Magno.

Dopo la laurea in filosofia, svolge come soldato semplice il servizio di leva, presso Macomer un comune in provincia di Nuoro.

Vita privata Pier Luigi Bersani: moglie, figli e famiglia: Si sposa nel 1980 con la sua concittadina Daniela Ferrari, una farmacista, da cui ha due figlie Elisa e Margherita.

Per maggiori dettagli Pier Luigi Bersani biografia 2017.

 

Pier Luigi Bersani biografia 2017: la carriera politica

La carriera politica di Pier Luigi Bersani inizia nel 1980 quando viene eletto consigliere regionale per l’Emilia Romagna con il Partito Comunista Italiano.

Da quando era molto giovane, diventa vice presidente della Comunità Montana piacentina, poi sempre vice presidente del Comitato Comprensoriale Piacentino, e per 5 anni dal 1985 al 1990 riveste la carica di consigliere comunale della sua città natale, sempre con il Partito Comunista Italiano.

Pier Luigi Bersani successivamente viene eletto presidente della sua Regione il 6 Luglio del 1993.

Per tre anni consecutivi dal maggio del 1996 al dicembre 1999 Pier Luigi Bersani ricopre il ruolo di Ministro dell'industria, del commercio e dell'artigianato con il governo di Romano Prodi e anche nel Governo di Massimo D’alema.

Nel corso di questi anni sotto questo ruolo contribuisce a varare con il DL 31 Marzo 1998 n°114 la nuova normativa sul commercio, che riforma alcune norme.

Il politico ricopre dal 1999 al 2001 la carica di Ministro dei trasporti e della navigazione. C

on le elezioni politiche del 2001 diviene per la prima volta Deputato.

Nello stesso anno fonda il NENS (Nuova Economia Nuova Società).

Nel 2004 con le elezioni europee viene eletto parlamentare europeo nella circoscrizione nord-ovest. Nel maggio del 2006 si dimette dall’Europarlamento. Il 4 luglio del 2006 viene emanato il primo decreto Bersani, e nello stesso anno viene tramutato in legge; le tematiche che ricopre la legge Bersani sono molte, dal mercato alla tutela dei consumatori, all’evasione fiscale.

Il 31 gennaio del 2007 emana un nuovo decreto, tramutato in legge nello stesso anno, che tratta di liberalizzazioni e tutela dei consumatori.

Nel maggio dello stesso anno ricopre la carica di Ministro dello sviluppo economico, carica che ricopre fino all’8 maggio del 2008.

Nel 2007 introduce una nuova norma dell’articolo 1 del decreto legislativo n° 7 del 2007 dove dal 4 marzo dello stesso anno le compagnie telefoniche dovranno adeguare le offerte, eliminando i costi fissi.

Nello stesso anno viene nominato Responsabile nazionale Economia nella Segreteria nazionale del Segretario Walter Veltroni.

Dal 2008 al 2009 diventa Ministro dell’economia delle finanze.

Dario Franceschini nel febbraio del 2009 lo nomina Presidente Nazionale del Forum Economico del PD.

Dal 2009 diventa segretario del suo partito. Nel 2012 si candida per le elezioni primarie d’Italia ed al primo turno è primo tra i 5 candidati con il 44,9%; al secondo turno vince le elezioni primarie in tutte le regioni d’Italia tranne che in Toscana.

Nell’Aprile del 2013 Bersani si dimette a seguito alla rielezione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

 

Pier Luigi Bersani malore: l'emorragia e l'operazione

Il 25 febbraio 2014 Pier Luigi Bersani subisce u delicato intervento a seguito di un’emorragia subaracnoidea nell’ ospedale di Parma, giudicata di grado 3 su 4, con danno neurologico 2 su 5.

Pier Luigi subì una forte emicrania e giunse al pronto soccorso di Piacenza inizialmente.

In seguito all’operazione, si rimette e torna in parlamento per votare la fiducia al nuovo Governo di Matteo Renzi.

Il 4 Maggio del 2015 vota per all’Italicum, una nuova legge elettorale approvata dalla Camera ed il suo voto è No.

 

Pier Luigi Bersani satira Crozza libri peso altezza

Il parlamentare è uno dei più popolari tra la satira comica, infatti è spesso protagonista del comico Maurizio Crozza nel suo Programma “Crozza nel Paese delle Meraviglie”; il politico tuttavia, accetta le sue imitazioni.

Non solo parlamentare ma anche scrittore, infatti Pier Luigi Bersani ha all’attivo questi due libri: VIAGGIO NELL’ECONOMIA ITALIANA, scritto insieme ad Enrico Letta a cura di Alfonso Lelio nel 2004; PER UNA BUONA RAGIONE, Laterza pubblicato nel 2011.

Il peso del parlamentare è di 83 kg per un’altezza di 180 centimetri, calcolando l’IMC che è di 25,62, Bersani risulta in sovrappeso; è del segno della Bilancia.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti