Pietro Grasso biografia 2018: curriculum magistrato presidente Senato

Chi è Pietro Grasso biografia dell'attuale presidente del Senato della Repubblica, tutto sul suo curriculum la carriera politica la moglie i figli peso

Commenti 0Stampa

Pietro Grasso biografia 2018: chi è? Pietro Grasso è un ex magistrato e politco italiano.

Curriculum e vita: 

dove e quando è nato?

I suoi studi?

L’inizio dell’attività di magistrato prima e di sostituto procuratore dopo fino alla sua attività di lotta alla mafia e all’arresto del superboss Bernardo Provenzano e all’elezione a Presidente del Senato della Repubblica.

Ecco con chi è sposato Piero Grasso,

come si chiama la moglie,

chi è il figlio, e qualche curiosità sui peso, altezza e suo segno zodiacale.

 

Pietro Grasso biografia 2018 curriculum:

Pietro Grasso biografia 2018: all’anagrafe Pietro ma conosciuto da tutti come Piero Grasso, è nato a Licata in provincia di Agrigento in Sicilia il 1° gennaio del 1945.

Cresciuto a Palermo, Piero Grasso si iscrive al Liceo Classico Meli e dopo aver conseguito la maturità classica si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza di Palermo dove si laurea a giugno del 1966 con una tesi sul diritto amministrativo.

E’ nel 1969 che Piero Grasso inizia la carriera di magistrato presso la Pretura mandamentale di Barrafranca in provincia di Enna e poi a Palermo nel 1972.

Dopo l’assassinio del procuratore della Repubblica Pietro Scaglione, avvenuto a maggio del 1971, infatti, Grasso chiede il trasferimento al Tribunale di Palermo.

Nel 1980 che Grasso diviene titolare dell'inchiesta riguardante l'omicidio di Piersanti Mattarella, Presidente della Regione Siciliana.

Pietro Grasso biografia 2018: alle elezioni politiche 2018 Pietro  Grasso è stato eletto al Senato della Repubblica.

 

Biografia di Pietro Grasso magistrato: il maxi processo alla mafia

Biografia di Pietro Grasso Magistrato: E’ settembre del 1985 quando il presidente del tribunale di Palermo nomina Piero Grasso giudice a latere nel primo maxiprocesso a Cosa Nostra .

E’ da qui che Piero Grasso inizia una stretta collaborazione con i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Inizia il 10 febbraio 1986 il maxi processo alla mafia in un'aula bunker con circa 300 imputati tra cui Luciano Leggio, Pippo Calò, Leoluca Bagarella e Bernardo Provenzano, 200 avvocati difensori e 600 giornalisti da tutto il mondo, si aprì il processo.

A febbraio del 1989, al termine del maxi processo, Piero Grasso viene nominato consulente della Commissione parlamentare Antimafia con a capo Gerardo Chiaromonte prima e  Luciano Violante.

Mentre nel 1991 diventa consigliere alla Direzione affari penali del Ministero di grazia e giustizia, ma poi viene sostituito

Successivamente viene sostituito nell'incarico, per poi essere nominato procuratore aggiunto presso la Direzione nazionale antimafia applicato nelle Procure di Palermo e Firenze dove ha seguito e coordinato le inchieste sulle stragi del 1992 e del 1993, che hanno causato la morte dei giudici Falcone e Borsellino.

Dall'agosto del 1999 fino al 2005 ricopre poi l'incarico di Procuratore capo della Repubblica di Palermo, subito dopo essersi concluso il processo di primo grado ad Andreotti.

Sotto la direzione di Grasso, dal 2000 al 2004, furono arrestate 1.779 persone per reati di mafia di cui 13 latitanti inseriti nella lista dei 30 più pericolosi al mondo.

Nello stesso periodo la procura del capoluogo siciliano ottiene 380 ergastoli e centinaia di condanne per migliaia di anni di carcere.

E’ l’11 ottobre 2005 quando Piero Grasso viene eletto alla Procura Nazionale antimafia prendendo il posto di Pier Luigi Vigna. Con la sua attività contribuisce alla cattura avvenuta ad aprile del 2006 del superboss latitante Bernardo Provenzano.

 

Pietro Grasso eletto Presidente del Senato:

Piero Grasso biografia: elezione a Presidente del Senato. E’ il 27 dicembre 2012 quando Piero Grasso presenta al CSM l’ aspettativa per motivi elettorali.

È il primo passo per la sua candidatura alle elezioni politiche del 2013 tra le file del partito Democratico.

Contestualmente alla richiesta di aspettativa Piero Grasso si dimette dal ruolo di magistrato e l’8 gennaio 2013 la direzione nazionale del Partito Democratico lo candida al Senato della Repubblica come capolista per la regione Lazio.

Piero Grasso, viene eletto e a marzo dopo le elezioni con altri suoi colleghi di partito farà parte del progetto "Riparte il futuro" una petizione con l’obiettivo di modificare l’attuale legge anti-corruzione modificando nella parte che riguarda lo scambio elettorale politico-mafioso (416 ter) nei primi 100 giorni di attività parlamentare.

Il 16 marzo 2013 Piero Grasso viene eletto nuovo Presidente del Senato ottenendo 137 voti favorevoli, contro i 117 ottenuti dal suo avversario Renato Schifani.

Per maggiori informazioni: Pietro Grasso Presidente del Senato.

Assumerà anche l’incarico di Presidente supplente della Repubblica Italiana quando il 14 gennaio 2015 con la fine del mandato di Giorgio Napolitano non si riuscirà a trovare un nome nuovo per il Quirinale e lo ricoprirà fino al 3 febbraio dello stesso anno quando verrà nominato come nuovo Presidente della Repubblica, in carica tuttoggi, Sergio Mattarella.

In data 26 ottobre 2017, Pietro Grasso, si dimette dal gruppo dem a Palazzo Madama, passando al gruppo Misto in quanto fortemente in contrasto con il PD a cauda del Rosatellum, la nuova legge elettorale.

 

Pietro Grasso moglie figli altezza peso:

Piero Grasso è sposato con Maria dal 1970 e hanno un figlio Maurilio sposato con Lara, entrambi funzionari della Polizia di Stato.

E’ nono di un bel nipotino che si chiama Riccardo.

Piero Grasso è alto 178 cm, pesa 77 chili ed è del segno del capricorno.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?