Sondaggi politici 2017 partiti, governo Gentiloni ed elezioni

Cosa pensano gli italiani dei partiti italiani, del governo Gentiloni, di nuove possibili elezioni e dell'ex premier Matteo Renzi negli ultimi sondaggi 2017

Commenti 0Stampa

Sondaggi politici 2017: chi sale e chi scende nei sondaggi politici in base alle ultime rivelazioni.

Chi è il primo partito italiano?

Movimento cinque stelle, PD, Forza Italia e altri?

Come vedono gli italiani il nuovo governo di Paolo Gentiloni? Quale futuro per l'ex premier Matteo Renzi?

 

Sondaggi politici 2017: chi è il primo partito in Italia?

Nonostante il caso dell'Alde e della Sindaca di Roma Virginia Raggi, il Movimento cinque stelle fondato da Beppe Grillo continua ad essere il primo partito in Italia.

A dirlo gli italiani intervistati da Nando Pagnocelli sul quotidiano Corriere della Sera in merito al governo guidato da Paolo Gentiloni, succeduto all'ex premier Matteo Renzi a seguito della sconfitta al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016, sulla stessa situazione e il futuro di Matteo Renzi, sulle elezioni politiche e il caso dell'Alde che ha coinvolto il movimento di Beppe Grillo.

 

Sondaggi politici 2017 M5s e il caso della Sindaca Raggi:

Nonostante il pasticcio dell'Alde, e nonostante i continui ostacoli che incontra a livello comunale la prima sindaca di Roma, la pentastellata Virginia Raggi, ultimo in ordine temporale il caso di Raffaele Marra, il movimento cinque stelle continua ad essere il primo partito, ottenendo il 30,9% dei consensi.

Secondo il sondaggista, gli elettori pentastellati sono tetragoni, ossia insensibili alle questioni che riguardano il movimento. Andando più nello specifico del sondaggio gli affari del movimento cinque stelle sono seguiti dal 45% degli aventi diritto al voto e di questi sono 8% ritiene che il movimento perderà consensi, mentre per il 27% il movimento guidato dal comico genovese Beppe Grillo riuscirà a recuperare terreno anche se con qualche difficoltà. Il 40%  ritiene invece che il movimento prenderà consensi, e il 26% invece immagina che potrà esserci un recupero breve come già avvenuto nella storia passata.

L'elettorato del movimento cinque stelle non diminuisce, come dice il sondaggista perché ha una provenienza molto trasversale.

 

Sondaggi politici 2017: movimento cinque stelle

Partendo dal movimento cinque stelle, il partito fondato dal comico genovese Beppe Grillo e dal guru GianRoberto Casaleggio scomparso nel 2016, per gli italiani, secondo le risposte fornite al Corriere della Sera è considerato  come primo partito italiano. Questo nonostante il pasticciaccio che si è venuto a creare all'interno del Parlamento europeo.

Ricapitolando brevemente i fatti, il 25 maggio del 2014, il Movimento cinque stelle entra nell'europarlamento a Strasburgo legandosi allUKIP di Nigel Farage. In comune con Farage il Movimenot pentqastellato ha l'euroscettiscimo e soprattutto la volontà di sottoporre ai cittadini un referendum popolare sull'uscita dall'euro in modo particolare.

In seguito Nigel Farage riesce a ottenere con la brexit, l'uscita del suo regno unito dall'unione europea. Un fatto che, a detta di Grillo dal suo blog, significa non avere più in comune i principi da portare avanti nell'europarmaneto.

Beppe Grillo ha indetto sul suo blog una votazione on-line avvenuta l'8 gennaio del 2017 con cui ha chiesto ai suoi iscritti se continuare a rimanere nell'europarlamento con il gruppo di Nigel Farage, di staccarsi creando un gruppo misto oppure aderire al gruppo dei liberaldemocratici dell'alde.

Beppe Grillo soprattutto ha premuto per entrare nel gruppo dell'Alde, forte di un precontratto firmato con il leader del gruppo dei liberaldemocratici il 4 gennaio del 2017 Gli iscritti hanno votato a favore del passaggio al gruppo dell'alde del movimento cinque stelle, ma ben presto i liberaldemocratici europeist hanno sbattuto la porta in faccia al movimento cinque stelle e così Beppe Grillo è stato costretto a tornare indietro sui suoi passi e stringere nuovamente un accordo con Nigel Farage.

La scelta di Beppe Grillo di entrare nell'Alde era stata fortemente criticata dalla base e anche dai suoi fedelissimi, presi di sorpresa alla notizia. Inoltre il voltafaccia del gruppo dell'Alde ha messo in ridicolo il movimento pentastellato.

Tuttavia nonostante ciò gli italiani considerano il movimento di Beppe Grillo il primo partito in Italia ottenendo il 30,9% dei consensi.

 

Sondaggi politici 2017 Forza Italia Lega nord

Guardando gli altri partiti, il sondaggio condotto da Nando Pagnocelli per il Corriere della Sera, rivela il secondo partito in Italia dopo il movimento cinque stelle di Beppe Grillo rimane il partito democratico che ottiene il 30, 1% dei consensi. Staccati a quasi 20 punti Forza Italia e lega nord che ottengono rispettivamente il 12,4 e il 12,5%.

Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni ottiene uno scarso 4%, mentre 11 del nuovo centrodestra di Angelino Alfano, ora ministro degli affari esteri sotto il governo di Paolo Gentiloni, ottengono il 3,6% delle preferenze.

 

Sondaggi politici 2017 governo Gentiloni:

Per quanto riguarda l'apprezzamento degli italiani per il nuovo governo guidato da Paolo Gentiloni, l'ex ministro degli affari esteri che in seguito alle dimissioni presentate da Matteo Lorenzi subito dopo la sconfitta referendaria del 4 dicembre 2016, si è insediato per volere del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un terzo dei interpellati circa 33% esprime un giudizio positivo sul governo Gentiloni. Ma è la percentuale del 44%, quella più alta che dà invece un giudizio negativo. Nessuna valutazione da parte 23%.

 

Sondaggi politici 2017: elezioni

Infine in merito a possibili nuove elezioni, gli italiani interpellati dal sondaggista che vogliono andare alle urne sono per lo più elettori della lega nord e del movimento cinque stelle.

La quota di elettori che richiedono nuove consultazioni cala però di otto punti passando da 48 a 40%. In crescita invece il numero di coloro che vorrebbero si andasse a votare già a giugno o a settembre dopo però l'approvazione della nuova legge elettorale. Questa quota passa dal 25 al 29%.

In merito bisogna ricordare che sulla nuova legge elettorale si attende ancora la decisione della consulta.

Infine cosa dicono gli italiani sull'ex premier Matteo Renzi? Per il 38% degli intervistati l'ex premier è in difficoltà, il 30% invece ritiene che sia un leader sconfitto e non ha un futuro politico. Solo il 2% degli intervistati pensa che l'attuale segretario del partito democratico possa ritornare protagonista delle scene politiche italiane.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti