Sondaggio: Renzi in crescita ma Pd in calo, Pdl sale, Grillo stabile

Sondaggio Istituto Swg: Renzi ha la fiducia nel Pd ma quest’ultimo scende nei sondaggi. Pdl sale mentre Grillo resta stabile. Monti aumenta i consensi

Commenti 0Stampa

A mesi di distanza dalle primarie del centrosinistra, il Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, riconquista la fiducia della maggior parte degli elettori del Pd. Questo cambio di numeri tra Renzi e Bersani si può andare a cercare dietro le diverso mosse di Bersani, non troppo gradite agli elettori “pro-Renzi” ma anche da una buona parte degli elettori “pro-Bersani”.

 

Renzi in testa a Bersani

I dati che dimostrano il netto vantaggio di Matteo Renzi sono stati pubblicati dall’Istituto Swg in esclusiva per Agorà, su Rai Tre, che danno Matteo Renzi al 61% dei consensi contro il 29% di Pier Luigi Bersani.

 

Beppe Grillo, Silvio Berlusconi e Mario Monti

Lo stesso sondaggio si concentra sulle figure principali del Pdl, Movimento 5 Stelle e Scelta Civica. Beppe Grillo e Silvio Berlusconi si troverebbero in una situazione di parità, 28% di preferenze. Con il 23% il Premier uscente Mario Monti.

 

Centrodestra in vantaggio

L’Istituto Swg svela anche quelle che sono le attuali proiezioni elettorali, proiezioni che vanno a modificarsi rispetto alle scelte del popolo italiano alle elezioni politiche del 24 – 25 febbraio 2013.

 

Nel dettaglio:

  • Pd 27,0%;

    Sel 3,2%;

    altro centrosinistra 0,8%;

    CENTROSINISTRA 31,0%

  • Pdl 26,8%;

    Lega Nord 4,2%;

    Fratelli d’Italia 1,2%;

    La Destra 1,0%;

    altro centrodestra 0,6%;

    CENTRODESTRA 33,8%.

  • Movimento 5 Stelle 24,0%.

  • Scelta Civica 5,8%;

    Udc 1,9%;

    CENTRO 7,7%.

  • Prc-Pdci 1,1%;

  • Rivoluzione Civile 1,3%.

  • Idv 0,9%.

  • Altro partito 1,5%.

  • Indecisi e astenuti 36,2%.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti