Walter Veltroni biografia 2017: età, moglie, film libri e famiglia

Biografia di Walter Veltroni la carriera politica, dove e quando è nato età, moglie film libri e famiglia dell'ex sindaco di Roma e presidente del Consiglio

Commenti 0Stampa

Walter Veltroni biografia 2017 dell'ex sindaco di Roma ed ex Presidente del Consiglio. 

Vediamo di conoscere meglio chi è Walter Veltroni, l'età, come si chiama la moglie, gli studi e la carriera politica, la famiglia, i libri e il film firmati da lui. 

 

Walter Vetroni biografia 2017: età e la moglie Flavia Prisco

Walter Veltroni biografia 2017: Walter Veltroni nasce nella Capitale d’Italia, Roma il 3 Luglio del 1955, attualmente ha quindi 62 anni di età ed è un politico, un giornalista, uno scrittore ed un regista italiano.

Figlio di Vittorio Veltroni e Ivanka Kotnic, il padre radiocronista EIAR e successivamente dirigente Rai mentre la mamma figlia dello sloveno Ciril kotnik ambasciatore della ormai ex Jugoslavia, prima fidanzato per circa 8 anni e poi dal 1986 da circa 26 anni sposato con Flavia Prisco architetto.

Walter Veltroni moglie Flavia Pisco: i due si conobbero ad un festival della gioventù di Berlino nel 1973.

Walter Veltroni figli: la coppia ha concepito due figlie Martina Veltroni di 20 anni e Vittoria Veltroni di anni 17. Una delle due figlie lavora come assistente regista a Roma mentre l’altra la più giovane frequenta per un semestre un college negli stati uniti.

 

Biografia di Walter Veltroni: la carriera politica

Biografia Walter Veltroni: la carriera politica inizia da giovanissimo, dai tempi della scuola faceva parte della FIGC e successivamente nel 1976 viene eletto consigliere comunale di Roma a soli 21 anni, nelle lista del Partito Comunista Italiano.

Nel 1992 diventa direttore de L’Unità, e nel 1995 sostiene gli esami per diventare giornalista, che poi supererà.

Sotto la sua guida, il giornale, incrementa le copie di vendita di circa 40.000 copie in più vendute. el 1996 condivide con Romano Prodi, la leadership dell’Ulivo, e nello stesso anno diventa vicepresidente del Consiglio e Ministro dei Beni Culturali ed Ambientali.

Nel 1998 in seguito alla caduta del governo Prodi, trasforma il suo partito in DS Democratici di Sinistra, questa mossa però non andò a suo favore infatti il partito perse una consistente percentuale arrivando ai minimi storici.

Veltroni si dimette nel 2001 ed il suo successore diventa Piero Fassino.

 

Walter Veltroni sindaco di Roma:

Sempre nel 2001, Walter Veltroni, viene scelto come rappresentate del centrosinistra alle elezioni a sindaco di Roma, dove vince al ballottaggio, contro Antonio Tajani con il 52% delle preferenze.

Nel 2006 a Maggio viene riconfermato come sindaco di Roma battendo con il 61,2% delle preferenze, Gianni Alemanno.

Nel 2007 entra a far parte del Comitato nazionale del partito democratico.

Durante i suoi due mandati, molte le promesse mantenute durante i suoi comizi. Pur non essendo un credente, durante il suo mandato, Walter Veltroni, dà la cittadinanza onoraria al Papa Giovanni Paolo II, e successivamente promise di intitolare la stazione termini in suo onore dopo la sua morte.

Tantissime le iniziative che ha fatto grande Roma ad esempio, la Notte Bianca; dopo la fine dei suoi due mandati, l’amministrazione di Roma, trasmette i dati che avevano fatto registrare le sue iniziative, infatti, il turismo aveva registrato un grande boom, molto più del Giubileo degli anni 2000 praticamente raddoppiato, posti negli asili nido aumentati considerevolmente.

Tantissime attività culturali hanno contraddistinto il suo mandato per esempio inaugurò con gli studenti delle scuole romane molti viaggi culturali in Africa, per poter donare ai bambini del terzo mondo strutture atte allo studio ed all’educazione.

Viene nominato presidente onorario della Lega Basket, essendo lui stesso molto appassionato da questo sport e tifoso della Virtus Roma.

 

Walter Veltroni eletto Presidente del Consiglio dei Ministri

Il 9 maggio del 2008 diventa Presidente del Consiglio dei Ministri Walter Veltroni, ricopre questo importante ruolo che, aveva di sua iniziativa preso in carica, fino al 21 febbraio del 2009.

Nel febbraio dello stesso anno, lascia il suo incarico da segretario di partito in seguito alla sconfitta dello stesso. Sempre a febbraio dell’anno successivo però, diventa presidente della fondazione Democratica.

Nel 2009 riceve il Premio America della Fondazione Italia USA. Nel 2014 diventa invece regista, con il film documentario intitolato “Quando c’era Berlinguer”.

Nell’ottobre dello stesso anno diventa membro del consiglio dell’UNICEF Italia (precisamente il 9 ottobre.

 

Walter Veltroni libri e film documentari:

Nel 2015, Walter Veltroni è il regista del documentario I bambini sanno; nello stesso anno è regista insieme a molti altri registi di un documentario Milano 2015; nell’anno appena trascorso è regista sempre di un documentario Gli Occhi piangono.

Non è solo regista, scrittore politico giornalista, ma anche un doppiatore, infatti partecipa nel 2005 al film animato Chicken Little - Amici per le penne, in cui doppia appunto il Sindaco Rino Tacchino.

Scrive molti libri e partecipa a molti interventi nelle opere di altri autori.

Scrive molte opere saggistiche circa 68 opere, e 10 libri narrativi con allegati DVD.

Riceve innumerevoli onorificenze sia italiane che straniere, tra quelle italiane ricordiamo quella di “Cavaliere di Gran Croce Dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana” il 21 Dicembre del 2005, onorificenza assegnatagli dal Presidente della Repubblica, mentre tra le onorificenze straniere possiamo ricordare quella assegnatagli dal Presidente Jaques Chirac nel maggio del 2000 in Francia come Ufficiale dell’Ordine della Legion d’Onore; dal presidente Thomas Klestil nel 2002 a Vienna riceve Gran Decorazione d’onore in Argento con Fascia; a Roma riceve il 21 giugno del 2004 dalla SMOM (Sovrano Militare dell’Ordine di Malta) la Gran Croce dell’Ordine pro merito Melitensi. 

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti