Beppe Grillo e la storica manifestazione a Roma dopo le Quirinarie

Beppe Grillo, dopo il risultato delle quirinarie, organizza una manifestazione in piazza S. Apostoli alla quale non partecipa per problemi di sicurezza

Stampa

Beppe Grillo e le Quirinarie hanno avuto alcuni problemi dopo il secondo mandato di Giorgio Napolitano.

Quando quest'ultimo accettò il suo secondo incarico, Beppe Grillo si trovava in Friuli per un comizio.

Senza pensarci due volte partì per Roma.

Arrivò nella notte e organizzò una grande manifestazione.

Insomma, il secondo mandato di Giorgio Napolitano non cominciò nel migliore dei modi.

Ma quella sembrava l'unica soluzione per le principali forze politiche che si divisero anche al loro interno per questa scelta.

Soprattutto il Pd.

 

La manifestazione a piazza Santi Apostoli

Dopo la lunga votazione per l'elezione del Capo dello Stato, Beppe Grillo e il Movimento 5 Stelle hanno organizzato una manifestazione a Roma.

Si è trattato di una dimostrazione che si è tenuta a piazza Santi Apostoli di Roma.

In quell'occasione furono tanti i manifestanti a dichiarare che non si sentivano rappresentati da quello che stava succedendo.

Ma ormai i giochi erano fatti.

Insomma, non si poteva tornare indietro.

La tensione fu comunque forte.

Per la prima volta Centrodestra e Centrosinistra dovevano fare i conti con una nuova forza politica molto attiva:

il Movimento 5 Stelle e i suoi elettori.

 

Beppe Grillo e la manifestazione di Roma

I manifestanti si aspettavano il solito comizio del fondatore del Movimento 5 Stelle, ma così non è stato.

A quanto pare, Beppe Grillo è riuscito a raggiungere la piazza ormai già piena di manifestanti.

Inseguito dai fotografi e dai cronisti, entrò nella piazza all’interno di una macchina, si sporse dal finestrino e alla folla attenta grida: “Arrendetevi”.

Poi abbandonò il luogo dell’incontro.

Le motivazioni non furono chiarite all'istante.

C'erano problemi di sicurezza.

Effettivamente quello era un periodo non molto lineare.

L'agitazione politica era molto forte.

Tuttavia la manifestazione si svolse a Roma senza grandi problemi e disagi.

Rimase deloso chi aspettava Beppe Grillo ma ci furono davvero tanti manifestanti.

 

Le motivazioni

Mentre la manifestazione a piazza Santi Apostoli era in corso, Beppe Grillo si collegò in streaming sul canale La Cosa spiegando la sua fuga:

“Alla piazza sono arrivato, è lunga e stretta e non riuscivo ad entrare.

Di nuovo le tv mi hanno circondato e non riuscivo ad entrare.

La Digos ha detto che c’era un caso di pericolo, che un signore è caduto dalla bicicletta.

Io sono salito sulla macchina e l’ho sfasciata.

La Digos ha voluto che andassi via e sono tornato in albergo.

Hanno fatto questo inciucione gigantesco per rubare tempo è stata una pagina vergognosa.

Non lo so cosa sta succedendo, vogliono solo recuperare tempo ma noi non glielo lasceremo mai”.

 

Il corteo

Nonostante il saltato appuntamento con Beppe Grillo, i manifestanti continuarono a manifestazione, definendosi dei “populisti” su diversi striscioni, seguiti da altri “Napolitano non è il mio Presidente”.

E dopo il primo appuntamento a piazza Santi Apostoli il corteo si spostò per via dei Fori Imperiali arrivando fino al Colosseo, dove i deputati del Movimento 5 Stelle hanno spiegato il motivo della manifestazione, scusandosi più volte per l’organizzazione e per la mancanza di Beppe Grillo. “Ragazzi scusateci ma Beppe non verrà, ha provato ad entrare a piazza Santi Apostoli ma non c’è riuscito.

C’erano troppi giornalisti ma forse anche noi abbiamo peccato nell’organizzazione” precisò l'appena eletto Alessandro Di Battista.

Da quel giorno ad oggi sono cambiate tante cose per il Movimento 5 Stelle.

Oltre ai motivi di sicurezze ci si può rifare anche a problemi di organizzazione.

Oggi le cose appaiono diverse.

Luigi Di Maio sfila per tutta Italia.

Roberto Fico si reca in Parlamento in autobus.

Il Movimento 5 Stelle continua a far parlare di sé.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Informativa

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Puoi negare o modificare le tue preferenze sui cookie in qualsiasi momento sulla nostra Cookie Policy. Se vuoi saperne di più su come gestiamo la tua privacy consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso di tutti i cookies.