Legge di Stabilità 2019: cos'è, come funziona, quando viene approvata

Legge di Stabilità 2019: cos'è, come funziona e quando viene approvata la nuova legge di bilancio dello Stato, ex legge finanziaria: testo definitivo su GU

Stampa

Legge di Stabilità 2019: cos'è? La Legge di Stabilità è la ex Legge Finanziaria dello Stato Italiano.

Si tratta di una legge ordinaria con cui il Governo in carica prende le misure finanziarie per il paese nel triennio successivo.

Si tratta di una norma molto importante dato che influenza l'intera vita del paese.

In questo articolo approfondiamo la legge di stabilità 2019, ovvero a cosa i cittadini italiani andranno incontro dal prossimo anno, in particolare:

legge di stabilità cos'è?

Come funziona?

Quando viene approvata?

Cosa c'è da aspettarsi dalla prossima legge?

Guida alla legge di stabilità 2019. 

 

Legge di Stabilità 2019

Legge di Stabilità 2019: per la legge di stabilità del prossimo anno siamo ancora in alto mare.

L'instabilità politica che l'Italia ha cominciato a vivere dopo le elezioni politiche del 2018 non ha precedenti.

Dal 4 marzo ad oggi non si è riuscito a formare un Governo.

Ormai è sempre più palese che si andrà verso nuove elezioni.

Tuttavia si possono ipotizzare alcuni punti stando al risultato delle ultime elezioni politiche.

Nel caso in cui ci sia un Governo guidato da Luigi Di Maio la nuova legge di stabilità 2019 potrebbe riportare questi punti chiave:

  • reddito di cittadinanza;
  • riforma fiscale;
  • riforma delle pensioni.

Nel caso in cui sia, invece, Matteo Salvini e il suo Centrodestra a formare il nuovo esecutivo, la nuova legge di stabilità prevederà molto probabilmente la Flat tax, per la quale il leader della Lega Nord potrebbe finalmente dichiarare la reale percentuale valutando le effettive entrate e uscite dello Stato.

Vediamo cosa, invece, c'è di concreto per l'anno corrente, ovvero la legge di stabilità 2018 a cui ha lavorato Paolo Gentiloni e il suo Governo.

 

Legge di Stabilità 2018

Legge di Stabilità 2018: la legge di stabilità 2018 è stata attuata dal Governo guidato dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

Come vedremo nei paragrafi che seguono, la legge di stabilità è testo unico con la Legge di Bilancio 2018.

Una delle novità di quest'anno è stata quella legata al Pensionamento Anticipato 2018 APE in base al quale i cittadini italiani possono richiedere la pensione con tre anni di anticipo mediante un vero e proprio finanziamento privato.

Infatti, secondo la legge di stabilità 2018, è solo nel caso sussistano i requisiti per l'APE Sociale che lo Stato Italiano si fa carico di questa spesa.

Sul lungo termine il Governo di Paolo Gentiloni ha attuato l'aumento dell'Iva 2019, un aumento progressivo dell'Imposta sul Valore Aggiunto che conta di arrivare fino al 25% nei prossimi 3 anni.

Nel complesso, la Legge Finanziaria che Paolo Gentiloni ha presentato al Parlamento, riporta molte manovre che erano state attuate da Matteo Renzi, come quella degli 80 euro.

Tuttavia la linea di Governo non ha premiato il Partito Democratico e la sua coalizione di Centrosinistra, che alle elezioni politiche 2018 hanno subito un duro colpo.

Indipendentemente dal risultato politico, scopriamo nei paragrafi che seguono cos'è la legge di stabilità, come funziona e quando dev'essere approvata.

In questo modo si riesce a capire quali sono i vincoli a cui i Governi sono sottoposti per la sua attuazione.

 

Legge di Stabilità cos'è?

Legge di Stabilità 2018: cos'è? Con la legge di stabilità si indica una legge ordinaria che viene proposta dal Governo in carica per regolamentare la politica finanziaria del paese nel triennio successivo.

La legge di stabilità è anche definita manovra economica.

A seguito della legge numero 243/2012, la legge di stabilità dev'essere redatta in unico testo uguale alla legge di bilancio.

La prima legge di stabilità che ha riportato lo stesso contenuto della legge di bilancio è stata quella del 2016.

Il testo della legge di stabilità deve sempre contenere:

  • il saldo netto da finanziare;
  • le spese da coprire mediante prestiti (saldo del ricorso al mercato);
  • i fondi speciali di bilancio ed il loro ammontare;
  • l'importo relativo al rinnovo dei contratti del pubblico impiego;
  • i rifinanziamenti in conto capitale;
  • le previsioni della spesa pubblica sul lungo termine.

Vediamo nello specifico come funziona la legge di stabilità.

 

Legge di Stabilità come funziona?

Legge di Stabilità come funziona? La legge di stabilità include tutte le voci relative alla politica finanziaria dello Stato per il triennio successivo.

Con la legge di stabilità il Governo attua quelle che saranno le entrate e le uscite dello stato ed anche la soglia dell'indebitamento pubblico.

La funzione principale della legge di stabilità rimane quella di dettare le spese relative al successivo anno economico.

Con il DEF, Documento di Economia Finanziaria, il Governo attua e riporta anche gli obiettivi sul lungo termine.

Nella sua stesura, il Governo in carica deve tenere in considerazione due fattori importanti: la relazione con gli enti locali e con l'Unione Europea.

A seguito della Riforma Costituzionale del 2001, la legge di stabilità ha cominciato a mettere in pratica in Italia i principi del federalismo fiscale, secondo cui le spese dello Stato italiano si devono coordinare a quelle dei suoi enti.

Nel corso degli anni questa non è l'unica modifica che è stata adottata su questa legge.

Nel 2008, ad esempio, è stato inserito la voce relativa alla previdenza sociale e al lavoro, meglio conosciuta come welfare.

In base anche ai trattati dell'Unione Europea, la legge di stabilità dello Stato Italiano deve coordinarsi con quelle delle politiche europee come previsto dal Trattato di Maastricht.

Ad esempio, in base al Trattato di Maastricht, ci dev'essere sempre il 3% di rapporto tra disavanzo pubblico e PIL.

Questo aspetto mette nella condizione lo Stato Italiano di non aumentare liberamente il proprio debito pubblico.

La Commissione di Bilancio alla Camera dei Deputati e la Commissione di Bilancio al Senato della Repubblica, sono le due commissioni permanenti che lavorano per l'attuazione della legge.

 

Legge di Stabilità quando viene approvata?

Legge di stabilità: quando viene approvata? La legge di stabilità dev'essere approvata entro il 31 dicembre dell'anno corrente.

Tuttavia, l'articolo 81 della Costituzione italiana, prevede, in caso di necessità, di rimandare la sua approvazione anche oltre il l'anno in corso, fino al 30 aprile dell'anno successivo.

In questo caso dev'essere approvata una specifica legge che evidenzi le entrate e le uscite provvisorie dello Stato.

La legge provvisoria di bilancio ha un limite di un dodicesimo rispetto a quanto previsto nel rispettivo mese dell'anno precedente.

Ogni anno, il Governo deve presentare al Parlamento la bozza della legge entro e non oltre il 15 ottobre.

Dopo questo primo passaggio, il Parlamento lavora al testo della legge con le due principali commissioni:

la Commissione di Bilancio alla Camera;

la Commissione di Bilancio al Senato.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Informativa

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Puoi negare o modificare le tue preferenze sui cookie in qualsiasi momento sulla nostra Cookie Policy. Se vuoi saperne di più su come gestiamo la tua privacy consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso di tutti i cookies.