Legge di Stabilità 2018: cos'è, come funziona, testo e approvazione

Legge di Stabilità 2018: cos'è, come funziona, il testo, quando sarà approvata e cosa prevede la nuova legge di bilancio e finanziaria di quest'anno

Stampa

Legge di Stabilità 2018: cos'è? La legge di stabilità è quella legge dello Stato che regola le entrate e le uscite per l'anno successivo,

Conosciuta anche come Legge di Bilancio o Finanziaria, si tratta di una legge molto importante dato che influenza direttamente la vita dei cittadini:

aumento o diminuzione delle imposte;

introduzione di nuovi servizi o rimozione di essi;

agevolazioni e nuovi tributi.

Scopriamo in questo articolo:

cos'è la legge di stabilità;

cosa prevede per il 2018;

come funziona;

il testo e quando viene approvata;

le previsioni per il 2019.

 

Legge di Stabilità 2018: cos'è e come funziona

Cos'è la Legge di Stabilità? La Legge di Stabilità è quella legge che assicura le entrate e le uscite dello Stato italiano per un determinato anno.

Ogni anno il Governo Italiano ha il compito di comunicare un documento preventivo con il quale intende affrontare entrate e uscite per l'anno successivo.

Questo documento preventivo si trasforma successivamente nella bozza di legge che viene discusso e votato in Parlamento.

La legge di stabilità, quindi, presenta tutte le spese che lo Stato deve sostenere e come vengono coperte.

Una volta che la legge è stata votata dalla Camera e dal Senato, il Presidente della Repubblica la promulga ma, in caso di anomalie, la manda indietro al Parlamento che deve effettuare una seconda verifica e una successiva votazione.

Legge di Stabilità 2018: la legge di stabilità è prevista dall'articolo 81 della Costituzione italiana.

Vediamo quali sono le novità della legge finanziaria di quest'anno nel paragrafo che segue.

 

Legge di Stabilità 2018: cosa prevede?

Cosa prevede la Legge di Stabilità 2018? Ci sono diverse novità che sono state inserite con la nuova legge di stabilità.

Una delle principali novità della nuova legge di stabilità è stato l'Anticipo Pensionistico che prende nome di Ape.

Si tratta di una manovra che consente di andare in pensione con tre anni di anticipo rispetto alla data di anzianità.

Ape prevede di finanziare con un finanziamento privato gli ultimi anni prima della pensione.

Ma non sempre.

Ad esempio nel caso dell'Ape Sociale è lo Stato a farsi carico di tutta la spesa.

Tuttavia per ottenere quest'ultima bisogna essere in possesso di determinati requisiti.

L'aumento dell'Imposta sul Valore Aggiunto è un altro tema trattato della legge di stabilità.

Il Governo Gentiloni ha voluto inserire questa manovra che non avrà comunque un effetto immediato.

Infatti la Legge di Stabilità prevede l'aumento dell'Iva che sarà a partire dal prossimo anno.

Anche per quest'anno, la legge di stabilità includerà di diversi bonus che hanno il fine di agevolare i cittadini e rilanciare l'economia del paese.

Il Bonus Casa 2018 ne è un chiaro esempio ma non è l'unico.

Il Bonus gas e luce per le utenze, il bonus mobili, il bonus ristrutturazione e l'ecobonus sono stati confermati nell'ultima legge di stabilità.

E' stato confermato il bonus 80 euro di Matteo Renzi che vede delle soglie diverse per quest'anno.

Per rilanciare il lavoro e l'occupazione giovanile è prevista anche una detrazione fiscale per chi assume i giovani.

La novità di quest'anno è anche il reddito di inclusione e RITA, la Rendita Integrativa per la Pensione Anticipata.

 

Legge di Stabilità testo e approvazione

Il testo in pdf della Legge di Stabilità 2018 è reperibile nella sua versione integrale nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Approvazione: la legge di stabilità 2018 è stata approvata il 23 dicembre 2017.

Per l'esattezza, il 22 dicembre dalla Camera e il 23 dal Senato.

Il precedente Governo, quello guidato da Paolo Gentiloni, si è occupato di portare a termine l'attuazione della finanziaria 2018.

Non si è trattato di un lavoro facile.

Come sempre si è dovuto trattare sui diversi aspetti pratici e mettere d'accordo le diverse correnti politiche.

La prima bozza della legge di stabilità è stata anche bloccata dall'Unione Europea che ha chiesto delle spiegazioni in merito a determinate voci.

Alla fine però il Governo di Paolo Gentiloni ha portato a termine il suo lavoro e la nuova legge di stabilità 2018 è stata votata e approvata dal Parlamento.

 

Legge di Stabilità 2019

Legge di Stabilità 2019: quando sarà approvata? Cosa c'è da sapere? E' ancora presto per parlare della nuova legge di stabilità.

In base a quello che sarà il nuovo governo le cose prenderanno una direzione.

Dopo un'agguerrita campagna elettorale, bisogna vedere come le principali forze politiche intendono attuare i loro programmi.

Un conto è promettere una cosa e un conto è trovare la copertura finanziaria per attuarla.

Grazie alla prossima legge di stabilità si vedranno gli sviluppi del paese del prossimo anno.

I lavori cominceranno subito dopo l'estate.

Un tema forte è quello relativo alla Legge Fornero, che è stata oggetto della passata campagna elettorale.

C'è chi la vuole annullare.

Chi dice che c'è bisogno di un superamento graduale.

Chi dice che non è il momento di eliminare la riforma dell'ex ministro Elsa Fornero.

Non ci rimane che attendere gli sviluppi sotto questo fronte.

COPYRIGHT POLITICANTI.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Informativa

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Puoi negare o modificare le tue preferenze sui cookie in qualsiasi momento sulla nostra Cookie Policy. Se vuoi saperne di più su come gestiamo la tua privacy consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso di tutti i cookies.